Il servizio di prenotazioni online OneTwoTrip rivela che la prima meta più desiderata dai russi per le vacanze estive è l’Italia. Secondo il sondaggio, il 20% degli intervistati prevede di riprendere i viaggi in nel Belpaese, la seconda meta più desiderata con 10% è la Thailandia e con l’8% la Spagna. Il sondaggio è stato rivolto a 3.960 persone del noto portale nel mese di maggio, in attesa della riapertura di diversi Paesi.

Tra le altre mete più abite compaiono: la Francia (5%), il Vietnam (3%), l’Indonesia (2,5%), il Portogallo (2%), la Germania e il Giappone (1,8% ciascuno), la Repubblica Ceca e la Finlandia (1,6%), nonché l’India e la Cina (1% ciascuno).

Anche il 7,7% degli intervistati si aspetta la ripresa dei voli charter e l’aumento del numero di voli regolari verso la Turchia. Il 3,6% spera nella ripresa dei voli charter per l’Egitto, e lo stesso numero di intervistati auspica l’abolizione delle quote per il numero di turisti in Grecia. L’1,7% prevede voli diretti per il Montenegro e l’1,2% prevede voli charter per la Repubblica Dominicana.

Secondo il servizio il 4% dei turisti si aspetta l’apertura di tutti i paesi dell’UE e lo 0,5% – una completa eliminazione delle restrizioni nel mondo.

Così commenta Giulio Gargiullo autore del libro, Digital Marketing in Russia: Vendi online e promuovi il tuo brand nel mercato digitale più grande d’Europa: “Con piacere rivediamo i turisti russi tornare gradualmente in Italia. E’ molto importante accoglierli al meglio secondo le loro aspettative e i loro standard di ricezione. E’ fondamentale disporre di un sito localizzato per la lingua e per la cultura russa per sviluppare prenotazioni dirette sul sito della struttura. E’ prioritario essere presenti nel principale motore di ricerca russo che è Yandex, come su il principale social network russo VK come altri particolarmente usati nel Paese.”

“Il turista russo è notoriamente amante del Belpaese in ogni suo aspetto, infatti è un lovemark a tutti gli effetti, sinonimo di bellezza, arte, cultura, mare, paesaggi, buon cibo, moda e design. Sono molto apprezzati da questi tour individuali ed esclusivi. Le visite dei russi nel Paese sono contraddistinte per lo shopping tourism: tra moda e lusso. Se da un lato il rublo è debole, dall’altro lato c’è la voglia di acquistare all’estero dopo una lunga pausa determinata dall’autoisolamento tenuto nella Federazione Russa. In questo periodo saranno privilegiate le località marittime, l’interesse per la scoperta delle province italiane e sono preferite dalla maggior parte dei viaggiatori hotel e strutture turistiche a 4 o 5 stelle”.

OneTwoTrip ha anche scoperto che il 73,5% degli intervistati segue le notizie sulla possibile apertura delle frontiere. Il 44% dei turisti ha notato che inizia immediatamente a cercare i biglietti se vede messaggi sulla rimozione delle restrizioni sui viaggi in qualsiasi paese. Un secondo (53%) ha ammesso di rischiare e di comprare i biglietti se si trova un buon affare.