Confturismo-Piepoli: le città d’arte fanno la parte del leone

243

Quasi un intervistato su due, tra quelli che vogliono partire nei prossimi mesi, ha intenzione di visitare musei, monumenti e mostre. Un dato in aumento di 6 punti percentuali rispetto allo scorso anno. Per quanto riguarda i weekend lunghi d’autunno, si evidenzia una sempre maggiore attenzione ed apprezzamento degli italiani per la cultura.

È quanto emerge dai risultati dell’indice mensile di fiducia del viaggiatore italiano realizzato da Confturismo-Confcommercio, insieme all’Istituto Piepoli che ha raggiunto 66 punti. Tale valore, seppur elevato, è  inferiore di 4 punti rispetto allo scorso anno.

Al centro dell’attenzione  sono le città d’arte. Rilevante è la spesa media  che è di circa 480 euro per i viaggi in Italia e di 580 per quelli all’estero: una differenza che deriva in buona parte dal mezzo di trasporto per raggiungere la destinazione. Per le mete estere, l’aereo è preferito da 8 italiani su dieci, mentre per il weekend lungo d’arte italiano, l’auto e il treno i più gettonati.

Gli italiani hanno le idee chiare anche su cosa il Governo e le amministrazioni dovrebbero fare per incrementare il turismo in Italia: due intervistati su tre affermano che sarebbe necessario valorizzare maggiormente le città d’arte, agevolare le visite ai musei e ai siti culturali.

Guardando al medio periodo, anche per la vacanza tra Natale e Capodanno le città d’arte restano, per ora, in cima alle preferenze, insieme alle mete di montagna.