Zurigo si sta silenziosamente ma operosamente preparando al re-opening che avverrà, con puntualità svizzera, in maniera graduale come indicato dal governo centrale.

“Ma l’astinenza forzata da Zurigo sappiamo che può essere deprimente – spiega Zurigo Turismo – Ecco perché la città si è attrezzata per farvi viaggiare, almeno con la fantasia e la tecnologia, tra le sue suggestive vie del centro, tra il fiume Limmat e il lungolago, tra i quartieri moderni e la città antica, nei suoi musei, gallerie, bar, club e ristoranti”.

Zurigo Turismo, attraverso tutti i social media targati Visitzurich, ha lanciato una condivisione delle immagini più belle e amate degli ultimi 3 anni, con quiz settimanali e un “Weekend tips @Home” con attività che si possono svolgere naturalmente da casa.

Per non perdere “l’abitudine all’arte e alla cultura”, presente nel DNA zurighese, Kiör – Public Art Zurich (Comune di Zurigo), condivide video ad alta risoluzione sui social media per mostrare le imperdibili opere d’arte negli spazi pubblici della città, mentre la celeberrima Opera House di Zurigo propone i propri spettacoli in streaming online per goderseli gratuitamente da casa e il  Pavillion Le Corbusier, da poco riaperto al pubblico, ha inaugurato un percorso virtuale tra le sue stanze.

Per i più trasgressivi il Plaza Club Zurigo propone invece in streaming a pagamento il coinvolgente spettacolo di burlesque “Ohh! Lala! Cherie!”.

“E se tutto questo vi dovesse lasciare a bocca aperta e asciutta – conclude Zurigo Turismo – non preoccupatevi: il Bar am Wasser, famoso per i suoi cocktail, vi invita a seguire i suoi tutorial su YouTube per imparare a prepararli”.