Volotea mette a segno un altro punto e, a sole due settimane dall’annuncio dei nuovi voli che collegano Napoli con Atene e Lione, comunica oggi un’altra novità in arrivo per la sua base campana: infatti a partire dal 31 maggio 2024 sarà possibile volare alla volta di Spalato, in Croazia. Con questo volo, che prevede 2 frequenze settimanali (il martedì e il venerdì), salgono a un totale di 23 le destinazioni collegate all’aeroporto Capodichino, di cui 7 domestiche e 16 internazionali.

La nuova rotta conferma l’importanza strategica dell’aeroporto di Napoli – una delle sette basi italiane di Volotea – nei piani di sviluppo del vettore a livello italiano. Così, grazie a questo nuovo volo, i passeggeri in partenza da Capodichino potranno raggiungere comodamente Spalato, città sulla costa dalmata ricca di bellezze architettoniche, tra cui spiccano il Palazzo di Diocleziano e la Cattedrale di San Doimo, per citarne alcune. Il nuovo collegamento, allo stesso tempo, offrirà a tutti i passeggeri croati la possibilità di raggiungere Napoli con grande facilità, per ammirare l’ampio patrimonio storico e culturale della città così come di tutta la Campania, gustando le specialità della gastronomia partenopea, rinomata e apprezzata in tutto il mondo.

“Con piacere aggiungiamo Spalato al ricco ventaglio di destinazioni da e per Napoli offerte da Volotea – ha dichiarato Valeria Rebasti, International Market Director di Volotea -. Grazie a questa nuova rotta, i passeggeri in partenza da Napoli potranno raggiungere con tariffe concorrenziali e in totale relax anche la Croazia, e avranno la possibilità di conoscere ed esplorare i monumenti di epoca romana di Spalato. Allo stesso tempo, puntiamo a incrementare i flussi di turisti incoming, supportando così l’economia napoletana e dell’intera Campania”.

“Dopo il recente lancio delle tratte per Atene e Lione, Volotea continua ad arricchire l’offerta da Napoli, introducendo Spalato: una destinazione di grande appeal sulla costa della Dalmazia che favorirà ulteriormente i flussi turistici fra Italia e Croazia” ha commentato Margherita Chiaramonte, Commercial Director Aviation di GESAC.