La compagnia aerea spagnola Volotea aprirà da due a quattro nuove basi in Spagna a seguito della firma di un accordo preliminare con IAG, società madre del Gruppo Iberia. In base a questo accordo, Volotea opererà varie rotte dagli aeroporti spagnoli attualmente coperte da Iberia e/o Air Europa, a seguito della cessione dei rispettivi slot.

Questo accordo rientra all’interno dell’acquisizione da parte di Iberia del 100% di Air Europa. Per facilitarne l’approvazione da parte dell’Autorità Garante Della Concorrenza della Commissione Europea, Iberia ha proposto Volotea come risposta operativa “Fix- it- first remedy”. In questo modo, dopo l’acquisizione di Air Europa da parte di Iberia, Volotea potrebbe iniziare a operare delle rotte su cui la Commissione Europea potrebbe ritenere necessario l’ingresso di un nuovo concorrente, previa approvazione da parte della Commissione stessa.

“Quando abbiamo iniziato a operare nell’aprile 2012, la nostra esperienza ci ha consentito di crescere in momenti piuttosto complessi per il settore, concentrandoci su una nicchia di mercato inesplorata rappresentata dai collegamenti tra città di medie e piccole dimensioni in Europa. L’esperienza del team è stata fondamentale al fine di essere riconosciuti come compagnia aerea di riferimento, redditizia e con forte flessibilità. Tutti elementi fondamentali per il raggiungimento del nostro accordo con Iberia, che ci permetterà di intraprendere un ulteriore passo avanti, soprattutto in Spagna, mercato in cui siamo già presenti con le nostre basi delle Asturie e di Bilbao. La sfida è entusiasmante e sono sicuro che il grande team di Volotea sarà in grado di offrire alla clientela spagnola ciò che sa fare meglio, ovvero proporre nuove rotte a prezzi competitivi e con alti livelli di qualità del servizio”, ha affermato Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea.