“L’apertura di una procedura d’infrazione sui voucher è un’ipotesi preoccupante. I voucher sono uno strumento di emergenza, usato anche in altri paesi europei per evitare il default del settore turismo. È stato uno dei principali provvedimenti di sostegno del turismo italiano”.

Così Vittorio Messina, Presidente di Assoturismo Confesercenti, commenta le indiscrezioni di stampa secondo cui la Commissione Europea aprirebbe una procedura di infrazione contro l’Italia nel caso non fossero riviste le regole attuali, che permettono di rimborsare con un voucher i viaggi annullati per causa Covid-19.

“Se i voucher dovessero essere depotenziati, bisognerebbe mettere in campo altri strumenti, anche in forma di sostegni economici diretti alle imprese. Altrimenti si rischiano fallimenti a catena di tutti gli operatori della filiera turistica, dalla ricettività ai servizi e trasporti”.