Alla luce delle conseguenze generate dalla diffusione del coronavirus in Cina, MSC Crociere ha immediatamente adottato tutte le misure precauzionali necessarie per la salvaguardia della salute dei passeggeri e dell’equipaggio a bordo di tutte le navi della compagnia.

MSC Crociere ha intrapreso una serie di iniziative già a partire dal 24 gennaio e, a seguito degli ultimi sviluppi del coronavirus, ha implementato ulteriormente le misure di prevenzione pubblica su tutta la sua flotta.

Benché non vi sia nessun caso di coronavirus a bordo delle navi di MSC Crociere, la Compagnia ha deciso di implementare le seguenti misure aggiuntive per garantire la salute e il benessere di tutti gli ospiti e l’equipaggio:

  • gli ospiti di tutte le nazionalità sono tenuti a compilare un questionario pre-imbarco per garantire che nessuna persona che abbia viaggiato o visitato la Cina continentale negli ultimi 30 giorni salga a bordo di una nave della compagnia. A chiunque abbia viaggiato o visitato la Cina continentale negli ultimi 30 giorni verrà negato l’accesso alla nave;
  • tutti gli ospiti e l’intero equipaggio saranno sottoposti obbligatoriamente a scansioni termiche no touch prima dell’imbarco di ogni crociera gestita da MSC Crociere in qualsiasi parte del mondo. Inoltre, a tutte le persone che presentano segnali o sintomi di malattia come febbre (≥38 C ° / 100,4 F °) brividi, tosse o difficoltà respiratorie sarà negato l’imbarco;
  • sono stati ulteriormente rafforzati i servizi igienico-sanitari su tutte le navi della flotta;
  • eventuali passeggeri che dovessero manifestare sintomi di febbre saranno isolati nella loro cabina e la stessa misura sarà applicata coloro che soggiornano nella stessa cabina e ai membri della famiglia, così come qualsiasi membro dell’equipaggio che potrebbe essere entrato in contatto con passeggeri.

I passeggeri e l’equipaggio che hanno viaggiato la scorsa settimana dalla Cina continentale sono stati già sottoposti a screening al momento dell’imbarco e sono stati invitati a segnalare eventuali sintomi di malattia al centro medico di bordo.

Inoltre MSC Splendida ha cancellato le 3 minicrociere da Shanghai e sarà riposizionata a Singapore, porto dal quale salperà il 14 febbraio per il suo “Grand Voyage” di 27 notti verso Dubai.

Gianni Onorato, Chief Executive Officer di MSC Cruises, ha dichiarato: “La decisione di spostare la partenza della nave da Shanghai a Singapore è stata presa nell’interesse dei nostri passeggeri e dell’equipaggio, per salvaguardare la loro sicurezza e il loro benessere. Allo stesso modo, abbiamo deciso di cancellare le nostre prossime tre crociere della nave in Cina. Molte grandi compagnie aeree hanno cancellato o ridotto la frequenza dei voli verso la Cina e il ‘Grand Voyage’, una tradizione marittima che prevede lo spostamento di una nave da una parte all’altra del mondo per una nuova stagione crocieristica, è stato interamente prenotato da ospiti che arrivano dall’estero per vivere l’esperienza di un itinerario unico”.

“Alla luce del fatto che Singapore è diventato un nuovo porto d’imbarco, abbiamo dovuto cancellare gli scali a Naha, Giappone e Hong Kong. Questo cambio ha, tuttavia, permesso all’itinerario del ‘Grand Voyage’ di arricchirsi con quattro nuovi porti: Langkawi, Penang e Kuala Lumpur in Malesia, oltre a Ho Chi Minh City in Vietnam per creare una nuova e memorabile crociera, unica nel suo genere”, ha concluso Onorato.