Valtur, in arrivo una seconda linea di prodotto

249

L’annuncio è stato dato da Giuseppe Pagliara, durante TTG, in un vivace cocktail presso l’ampio stand nero e oro che ha richiamato vari visitatori nel padiglione A3 della fiera di Rimini. “Abbiamo pensato a una seconda linea di prodotto all’interno di Valtur, nei prossimi giorni comunicheremo di più”, ha detto l’amministratore delegato di Erregi Holding, che controlla il Tour Operator Nicolaus Tour, ancora più noto sul mercato dopo l’acquisizione del marchio Valtur.

“Per i nostri brand la parola d’ordine è segmentazione – ha continuato Pagliara – Sono in studio vari segmenti perché differenti sono i target: per esempio quello vacanze per soli adulti, con un prodotto dedicato nell’estate 2020”. Pagliara ha ribadito che “Valtur è un progetto di medio-lungo termine, con una marginalità sacrificata nella fase di startup: questo è il momento di seminare, si raccoglie tra due anni”. Molto buono l’andamento del Mar Rosso e buono quello di Djerba, “dove abbiamo un club tutto nostro che ci aiuta nel progetto di resort internazionale Made in Italy, con una serie di servizi per una clientela proveniente da tutto il mondo”, ha specificato l’amministratore delegato di Erregi Holding, che ha ricordato l’apertura sulle Maldive il prossimo 3 novembre con prenotazioni già da agosto per la destinazione dell’Oceano Indiano, cui si è aggiunta quella di Zanzibar con un prodotto di alto livello.

“Investiamo su destinazioni da far crescere. L’operazione Valtur non è stata una passeggiata e richiede un progetto serio e sostenibile dal punto di vista economico”, ha inoltre dichiarato Pagliara, approfittando dell’occasione per un appello a favore della filiera: “Gli operatori turistici devono rispettare la distribuzione se non vogliono finire sotto Booking o Expedia. Se si rompe la catena, il cliente andrà online”.