UNWTO, Thailandia al primo posto in Asia per spesa turisti internazionali

181

Nel 2017 i visitatori internazionali hanno speso più denaro in Thailandia rispetto a qualsiasi altro paese asiatico secondo il rapporto dell’Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite (UNWTO).

Il rapporto conferma che la Thailandia ha registrato una spesa totale per turismo di 57 mld di dollari nel 2017, precedendo il Giappone (34 mld), Hong Kong (33 mld), Cina (33 mld) e Taiwan (12 mld).

Le cifre si basano sulle analisi dei dati di spesa rilevati dalle carte di credito e dalle entrate in diversi paesi del mondo.

Il sondaggio ha anche indicato che la Thailandia è la destinazione con la maggiore varietà di offerta per i turisti internazionali, dalle ville di lusso alle isole private passando per il migliore streed food a prezzi accessibili, motivo per cui i turisti possono sempre farsi coinvolgere in esperienze di valore in Thailandia.

La UNWTO ha anche previsto che la spesa turistica aumenterà nel prossimo anno, grazie alle forti campagne di promozione del turismo da parte del Paese e ai crescenti investimenti esteri in hotel di classe mondiale in Thailandia.

Altro riconoscimento importante per il Paese del sorriso è la conferma di Bangkok al primo posto, per la terza volta consecutiva, nella classifica 2018 delle città più visitate al mondo stilato dal Global Destination Cities Index di MasterCard.

Nell’indice MasterCard, la Thailandia è anche l’unico paese ad avere tre città tra le prime 20 del ranking: Bangkok (primo posto), Phuket (dodicesimo posto) e Pattaya (diciottesimo posto).

Altri punti di forza che rendono la Thailandia una destinazione turistica così popolare sono la qualità delle infrastrutture, il perfetto connubio tra turismo business e leisure, così come l’incanto e il fascino della sua cultura.

Inoltre, la Thailandia ha ospitato molti eventi globali negli ultimi anni grazie anche all’azione del Governo che favorisce i flussi turistici con la sua politica di esenzione dal visto e al continuo miglioramento della connettività aerea.

Secondo le cifre preliminari del Ministero del turismo e dello sport, la Thailandia ha accolto l’arrivo di 28.541.887 visitatori nel periodo tra gennaio e settembre 2018 segnando un aumento dell’8,71% rispetto allo stesso periodo del 2017. Anche le spese dei visitatori sono aumentate in modo significativo con un incremento del 20%.