di Antonio Del Piano – Arriva il passaporto vaccinale: il prototipo è stato presentato dal capo del task force Ue per i vaccini Thierry Breton alla radio francese Rtl.

Sarà questo lo strumento che riporterà in Italia i turisti stranieri contribuendo a risollevare le sorti di un settore che, secondo le stime di Coldiretti elaborate sulla base dei dati di Bankitalia, ha visto crollare la spesa dei viaggiatori stranieri del 61% per un volume mancato di affari pari a circa 27 miliardi di euro.

Il passaporto dovrebbe essere disponibile in tutta l’Unione Europea entro tre mesi, con lancio previsto per il 15 giugno. Il documento avrà una versione sia cartacea che digitale su smartphone, con un QR code dal quale risulterà il tipo di vaccino effettuato o, per chi non ancora immunizzato, il risultato dell’ultimo tampone effettuato.

“Una svolta – dice Coldiretti- per salvare il turismo estivo dopo che sei viaggiatori stranieri su dieci (59%) hanno dovuto rinunciare a venire in Italia nel 2020 per un totale di 57 milioni di turisti bloccati alle frontiere dall’emergenza”.