Un futuro nel turismo per i giovani di Capri

196

Per i giovani di Capri e delle altre isole della Campania può esserci un futuro lavorativo nel turismo indirizzato da un moderno percorso di studi: lo hanno spiegato all’ombra della Limonaia dell’Hotel Syrene di Capri, la professoressa Valentina Della Corte, Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese presso l’Università Federico II e il presidente di Federalberghi Isola di Capri, Sergio Gargiulo, presentando il nuovo corso di Laurea in Hospitality Management, promosso dal Dipartimento di Economia dell’Università Federico II di Napoli. Alla presentazione hanno partecipato gli assessori al Turismo dei Comuni di Capri ed Anacapri, Ludovica di Meglio e Manuela Schiano, docenti degli istituti capresi e manager dei grandi alberghi ed i rappresentanti dei Forum dei Giovani dei due comuni isolani.

Il corso di studio rientra nei nuovi percorsi universitari direttamente riconducibili alle esigenze del mercato del lavoro che ciascun Ateneo può proporre, al massimo per un corso di Laurea per anno accademico ed è caratterizzato da un percorso formativo teorico, di laboratorio e applicato, in stretta collaborazione con il mondo del lavoro.

“La formazione universitaria si rinnova con il sostegno del mondo delle imprese e con attenzione al turismo che rappresenta uno dei settori chiave dell’economia italiana – ha spiegato Valentina Della Corte che è anche la coordinatrice del corso di laurea –  Con questa nuova opportunità, la Federico II si candida a diventare un riferimento nella preparazione dei talenti per il settore a livello internazionale”.

Il progetto formativo è sviluppato mediante convenzioni con imprese qualificate, associazioni ed ordini professionali che assicurano la realizzazione di almeno 50 CFU e non più di 60 CFU in attività di tirocinio curriculare. Prevede inoltre la programmazione degli accessi a livello locale, entro il limite massimo di 50 studenti e la presenza di un adeguato numero di tutor delle aziende coinvolte nel processo formativo. Al termine del primo ciclo della sperimentazione, l’indicatore di valutazione periodica relativo agli sbocchi occupazionali entro un anno dal conseguimento del titolo di studio deve essere almeno pari all’80%.

“L’obiettivo formativo è quello di fornire ai giovani le conoscenze e le competenze necessarie per lavorare da leader nelle imprese dell’ospitalità, in particolare negli alberghi e nelle aziende che si occupano di ristorazione. E’ sempre più importante la capacità di comunicare e trasmettere un’esperienza di qualità in grado di valorizzare le specifiche identità territoriali anche attraverso il possesso di abilità digitali”, ha commentato Sergio Gargiulo che ha anche annunciato che presso la sede di Federalberghi Isola di Capri sarà istituito uno sportello di informazione per i giovani che stanno valutando la possibilità di iscriversi al nuovo corso di laurea.

“Il nostro impegno va oltre perché da imprenditori del turismo vogliamo aiutare i giovani ad intraprendere il loro percorso nel settore – ha detto Gargiulo –  è perciò prevista una borsa di studio dell’Ente Bilaterale del Turismo della Campania per gli studenti diplomati negli istituti tecnici commerciali e turistici e per i laureati figli di dipendenti di aziende iscritte allo stesso Ente Bilaterale del Turismo”.

Il presidente degli albergatori capresi ha anche sottolineato che questo intervento potrà essere importante per indirizzare il futuro di giovani nati sull’isola e che hanno da sempre vissuto in una terra dove si respira turismo.

In questo primo anno di sperimentazione, l’obiettivo di Federalberghi Isola di Capri è quello di indirizzare almeno dieci giovani verso il nuovo corso di laurea.