Pieno successo, con il tutto esaurito degli accreditamenti, per l’edizione europea del Private Luxury Forum, l’evento b2b dedicato al segmento del lusso in svolgimento al Rome Cavalieri Waldorf Astoria di Roma, dal 19 al 22 febbraio, con la partecipazione di 120 espositori internazionali e 130 buyer europei, provenienti soprattutto da Gran Bretagna, Francia e Belgio. L’interessante appuntamento vede come ‘host’ il Convention Bureau Roma & Lazio. L’intenso programma di tre giorni prevede sessioni con 40 incontri one-to-one per ogni partecipante, per un totale di 5.200 appuntamenti in calendario e sessioni pomeridiane all’insegna del networking e della socializzazione, con un ricco carnet di visite alla scoperta degli angoli più suggestivi della capitale.

Per il Presidente del Convention Bureau Roma & Lazio, Stefano Fiori: “Questo evento rappresenta una bella opportunità per Roma e per il territorio della regione di far conoscere agli operatori del segmento alto spendente le eccellenze della nostra offerta luxury, dai servizi aeroportuali del pluripremiato aeroporto internazionale di Fiumicino, migliore scalo europeo, agli alberghi di lusso con brand di fama mondiale, agli operatori locali altamente skillati per questo segmento demanding e in continua crescita. Come CBReL abbiamo sostenuto quest’operazione, insieme a partner e nostri associati di grande appeal come il Rome Cavalieri Waldorf Astoria, che ha ospitato i lavori, l’hotel St.Regis e Villa Miani scelte invece come location per le cene di gala. Al tempo stesso il CBReL ha partecipato attivamente agli incontri b2b, perché il lusso è un cluster rilevante per il sistema turistico di Roma e del Lazio. E la presenza di oltre 50 operatori italiani testimonia l’importanza di questo meeting.”

Soddisfatto anche il Managing Director di Private Luxury, Christy Kuplic: “E’ la prima volta in 10 anni che Private Luxury viene organizzato a Roma e gli oltre 130 buyer sono entusiasti della città, grazie anche all’organizzazione di tante ‘experience’, come i vintage tour, le sfilate di moda, le degustazioni e i tour privati in ville storiche. La Capitale può davvero rappresentare una scelta vincente per il segmento ‘luxury’, sia per il forte richiamo artistico-culturale che per l’ampia gamma di intrattenimenti e di eventi che si possono realizzare. La prossima edizione punterà al Middle-East”.  Più che positiva anche la valutazione del ‘padrone di casa’, il Direttore Generale del Rome Cavalieri Waldorf Astoria, Alessandro Maurizio Cabella: “Siamo lieti e onorati che il Rome Cavalieri Waldorf Astoria sia stato scelto quale location ospitante di Private Luxury Europe Edition 2023.Dopo gli ultimi due anni che hanno purtroppo visto una limitazione, se non la scomparsa degli eventi in persona, è davvero giunto il momento di ripristinare la bellezza e il piacere di ritrovarsi vis-à-vis, e questa è stata la perfetta occasione per incontrare i luxury travel advisors del mondo dell’ospitalità e creare incredibili opportunità di networking. Il tutto, in una cornice davvero unica come la Città Eterna e il Rome Cavalieri, dove i partecipanti possono godere di strutture uniche e di esperienze eccezionali. Ringraziando tutti coloro che hanno preso parte a questo evento, mi auguro che abbiano apprezzato la nostra ospitalità e che in futuro potremo nuovamente rinnovare questa prestigiosa collaborazione”.