Turismo congressuale, Convention Bureau Roma e Lazio sbarca in Cina

3815

Il Convention Bureau Roma e Lazio vola per la prima volta in Cina grazie al contributo economico del Ministero dello Sviluppo Economico e con la collaborazione operativa di ICE – Agenzia per l’internazionalizzazione e la promozione all’estero delle imprese Italiane e il supporto di ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo.

La missione si inserisce nel più ampio programma di supporto alle politiche di attrazione delle attività di turismo congressuale ed eventi e, in occasione dell’Anno del Turismo Europa-Cina 2018, vedrà il Convention Bureau Roma e Lazio protagonista di un fitto calendario di eventi, incontri istituzionali e b2b, workshop e occasioni di networking a sostegno della promozione dell’offerta congressuale della destinazione.

I lavori del CBReL, rappresentato dal Vice Presidente Stefano Fiori, si aprono a Pechino, il 12 e il 13 novembre, e toccheranno altre tre importanti città: Shanghai, dal 16 al 18 novembre in occasione della fiera CITM, Guangzhou, il 20 novembre, e Xi’An, il 22 novembre.

In occasione della prima tappa nella capitale cinese, il Convention Bureau Roma e Lazio incontrerà gli interlocutori istituzionali e gli stakeholder in diverse occasioni di presentazione e networking organizzate in collaborazione con Aeroporti di Roma che sarà presente con l’Amministratore delegato, Ugo de Carolis. In particolare, il 13 novembre, nell’Hotel Four Seasons Beijing, avrà luogo  l’evento “Rome: the gateway to your business” organizzato da CBReL e Aeroporti di Roma, con la partecipazione  dell’Ambasciatore italiano in Cina, Ettore Sequi, delPresidente CTA – China Tourism Academy, Prof. Dai Bin, del coordinatore della rete degli uffici ICE in Cina, Amedeo Scarpa, che presenteranno i nuovi servizi messi a disposizione per migliorare l’accoglienza del turista cinese in Italia, davanti ad una  platea di oltre 60 operatori provenienti dalle più importanti aziende cinesi del MICE (Meetings, Incentives, Conventions, Exhibitions).  I buyer invitati all’evento sono stati individuati fra quelli specializzati in destinazioni europee, a seguito di un’accurata selezione da parte di ENIT e si colloca tra le iniziative portate avanti da Aeroporti di Roma in collaborazione con i maggiori enti del turismo congressuale per elevare, nel mercato cinese, l’attrattività dell’offerta congressuale di Roma e della regione Lazio.

CBReL siglerà un Memorandum of Understanding con CTA – China Tourism Academy, ente del Ministero della Cultura e del Turismo Cinese preposto alle politiche di sviluppo outbound cinese, promuovendo iniziative congiunte per migliorare gli standard di accoglienza per il turismo cinese d’affari tra Roma e Lazio e la Cina.

Dopo Pechino, sarà la volta di Shanghai, dove il 15 novembre si svolgerà, presso il Three on the Bund, la seconda tappa del roadshow “Rome: the gateway to your business”, questa volta alla presenza degli operatori MICE della Perla d’Oriente. All’evento, organizzato dall’Ufficio ICE di Shanghai con il supporto di Enit, parteciperanno anche rappresentanti del Consolato Generale d’Italia.

Il 16 novembre, invece, aprirà i battenti CITM – China International Travel Mart, una delle più importanti fiere internazionali cinesi dedicate al turismo. Convention Bureau Roma e Lazio sarà presente all’interno dello stand istituzionale di Enit e parteciperà agli incontri e alle occasioni di confronto organizzate con buyer e top client per rafforzare l’immagine della Meeting Industry della destinazione.

Sempre il 16, a Shanghai, presso il Jumeirah Hotel, il Vice Presidente CBReL, Stefano Fiori, assieme al rappresentante dell’Ufficio Supporto Investitori Esteri, Claudio Pasqualucci, parteciperanno all’evento Welcome Chinese promosso dal Presidente di Select Holding Ltd, Jacopo Sertoli,d’intesa con la China Tourism Academy e rivolto a Tour Operator Cinesi, Media e KOL e Autorità Cinesi.

Dopo Shanghai, la delegazione farà tappa a Guangzhou (Canton, il capoluogo della provincia del Guangdong, sulla costa meridionale della Cina continentale) e a Xi’An (una delle più sviluppate città della Cina nord-occidentale, famosa per il suo Esercito di Terracotta) partecipando ai due workshop promossi e organizzati da ENIT.

Così Stefano Fiori, vicepresidente del Convention Bureau Roma e Lazio: “La Cina rappresenta oggi un mercato di grande interesse per la Meeting Industry italiana e siamo felici di poter mostrare le incredibili opportunità dell’offerta congressuale del Lazio e di Roma, una delle destinazioni più desiderate al mondo”. “E’ particolarmente importante segnalare come l’intero progetto sia stato sposato, in un’ottica di sistema, dalle differenti strutture che si occupano di internazionalizzazione del Made In Italy e del suo territorio, per offrire un approccio strategico condiviso e coeso. Oltre a promuovere e aggregare la filiera Mice del territorio, il Convention Bureau di Roma e del Lazio sta, oggi, concentrando i suoi impegni sulla creazione di un portale innovativo, destinato alla promo-commercializzazione dell’offerta congressuale della destinazione. Il progetto offrirà opportunità di dialogo con il mercato cinese, anche attraverso l’utilizzo delle piattaforme social maggiormente interattive, e sarà in grado di connettere in maniera efficiente l’industria con i crescenti flussi incoming”.