Thailandia, TAT promuove la campagna #namjaithai

305

Tourism Authority of Thailand (TAT) lavora per migliorare la sua strategia di turismo sostenibile chiedendo a tutte le parti coinvolte nel settore e al popolo thailandese di offrire “Nam Jai” (generosità e gentilezza) e ospitalità a tutti i visitatori del Regno.

“Nam Jai” è una espressione dal significato profondo ed è al centro della nuova iniziativa turistica che TAT ha recentemente lanciato in collaborazione con sei partner strategici – Thai Car Rental Association, Pattaya Bus Co-Operative Limited, Radio JS 100, Radio TrafficPro FM91, Università Chulalongkorn e Università di Bangkok.

“Nam Jai” esprime il calore e l’ospitalità del popolo thailandese. L’iniziativa ha lo scopo di incoraggiare i thailandesi e tutti coloro che operano nel settore turistico ad essere ospitali con i visitatori in arrivo in Thailandia, per ispirarli anche a contribuire alla protezione dei beni naturali e culturali del paese.

“Nam Jai” è uno dei quattro pilastri della politica turistica messa in campo dal Ministero del Turismo e dello Sport insieme a: migliori standard di sicurezza (Safe); potenziamento delle attrazioni (Clean); promozione di prezzi ragionevoli per prodotti e servizi (Fair); consapevolezza ambientale e turismo di comunità (Sustainability).

Il turismo è uno dei settori più importanti dell’economia tailandese e ha goduto di una solida crescita. Il numero di arrivi di turisti internazionali in Thailandia nel 2019 dovrebbe superare i 41 milioni di persone.

TAT sta promuovendo la campagna “Nam Jai” online tramite la Pagina Facebook: AmazingThaiTay e il sito www.namjaitat.com. I thailandesi sono invitati a condividere un Nam Jai simbolico sul loro profilo o foto su Instagram utilizzando l’hashtag #namjaithai. Foto e storie eccezionali verranno selezionate per un video musicale. TAT prevede inoltre di organizzare una serie di seminari per le parti interessate nel settore del turismo e il pubblico in generale, a partire da chi è in contatto costante con i turisti, inclusi tassisti e guide, nonché studenti e volontari.