Thailandia, forum sul turismo gastronomico per costruire un vantaggio competitivo

126

La ricerca dedicata al turismo gastronomico in Thailandia, che ha come finalità l’individuazione di nuove strategie per costruire un vantaggio competitivo, ha prodotto un risultato sorprendente determinando come solo il 40% degli intervistati affermi di conoscere bene il cibo e le bevande thailandesi.

Con il supporto del National Research Council of Thailand (NRCT), i ricercatori hanno intervistato 581 viaggiatori su un questionario di 81 elementi chiave tesi a dimostrare come la tendenza del cibo come tema di viaggio non accusi segni di rallentamento. I turisti sanno da tempo che in Thailandia non ci sono solo cultura e attrazioni. Il cibo thai può essere un’esperienza in sé, un’avventura che insegna ai visitatori lo stile di vita dei locali e le loro usanze o tradizioni. Per i fornitori di servizi, la chiave è creare un’esperienza immersiva che non può essere sperimentata in nessun altro posto e che si traduce in una lezione di cultura attraverso la narrazione nel segno del cibo.

I risultati sono stati confermati anche da quattro importanti chef thailandesi che hanno offerto ciascuno la propria prospettiva individuale nel corso del forum “Strategie per costruire un vantaggio competitivo del turismo gastronomico in Thailandia”, tenutosi il 18 settembre 2019, all’Anantara Siam di Bangkok.

Vichit Mukura, ex chef del ristorante thailandese dell’Oriental Bangkok Hotel, ha affermato che lo studio ha identificato quattro elementi chiave: qualità, prezzo, unicità e pulizia. Chef Vichit ha suggerito un approfondimento grazie al focus “Una provincia, un piatto” per aiutare ad attrarre i turisti verso le destinazioni emergenti e impressionarli con memorabili sapori thai.

Tanapat Suyao, il vincitore del Masterchef Thailand 2, ha parlato di ispirazione che per quanto lo riguarda è incarnata dalla sua città natale, Nan, così come per la maggior parte dei cuochi thai che traggono idee dalle radici tradizionali e locali adattate ai gusti in rapida evoluzione dei consumatori.

Secondo lo Chef Pairos Prapairak, Executive Chef dell’Hua Chang Heritage Hotel, i concetti strategici nel settore della ristorazione devono adattarsi alle veloci trasformazioni dei nuovi modelli di comunicazione. Usare i social media per dare spazio alle voci e mostrarsi a un pubblico sempre più vasto. Questa è la chiave per esplorare nuove strategie.

Lertlinin Sippapak, comproprietario dei ristoranti Café Chilli, Pot Ministry, Chilli e Eat Pot, ha espresso due concetti chiave: creare e produrre cibo che invogli i clienti a tornare, e preparare il cibo usando sempre ingredienti più freschi possibili. Inoltre, ha incoraggiato i settori pubblico e privato a identificare il cibo thailandese con le diversità che è in grado di proporre e ha supportato il concetto “Una provincia, un piatto” sostenuto dallo Chef Vichit per aumentare il profilo della cucina delle destinazioni emergenti.