Tahiti: viaggio a Taha’a, l’isola della vaniglia

134

Tra le più estese e popolari isole di Moorea e Bora Bora, si trova anche Taha’a, chiamata anche “L’Isola della Vaniglia”. L’isola è raggiungibile solo via mare dalla più grande Raiatea, che ne condivide la stessa laguna. L’isola vanta diversi motu, isolotti privati che, data la bellezza e la totale privacy che sono capaci di regalare ai visitatori, sono stati scelti da alcune strutture di lusso per ospitare proprietà esclusive.

Il panorama è unico: una ricca e verde vegetazione, situata nel mezzo di una laguna turchese dalle mille sfumature delimitata da un anello di incantevoli motu. Il modo più suggestivo per scoprire l’isola è quello di un tour in 4×4 nell’interno. L’escursione consente di partire alla scoperta delle profumate piantagioni di vaniglia  che caratterizzano l’isola e che producono circa l’80% di tutta la produzione de Le Isole di Tahiti. I tour guidano gli ospiti attraverso l’intero processo produttivo, dalla coltivazione alla lavorazione manuale per l’inseminazione dei fiori, fino all’essicatura dei bacelli e alla produzione di diversi beni artigianali, dalle bacche di vaniglia, alle conserve, fino ai profumi e alle essenze, che spesso è possibile acquistare in loco.

Alcuni tour includono la visita a una delle coltivazioni di perle dell’isola: anche qui viene mostrato l’intero processo di produzione, classificazione e vendita di questo prezioso prodotto locale.

Altrettanto affascinanti le escursioni in laguna: gli appassionati di immersioni potranno godere di alcune imperdibili sessioni tra squaletti, pesci napoleone, barracuda, anguille e coloratissimi banchi di pesce e coralli marini. Le attività acquatiche includono anche tour guidati in canoa intorno all’isola, picnic sui motu, osservazione delle razze e dei delfini, crociere in yacht o catamarano.