Per Fiavet Piemonte anche quello in Svizzera è turismo di prossimità, con Lugano a un’ora da Milano e due da Torino: così Gabriella Aires, presidente di Fiavet Piemonte ha scelto il Canton Ticino per il quinto eductour dedicato agli associati, organizzato in collaborazione con Laura Zancolò di Svizzera Turismo e Igor Giuliano, Fashion Travel di Bra, che con uno dei suoi pullman è stato anche il brillante autista del gruppo.

Due giorni sul lago tra i monti
Sono stati due giorni di esplorazione intensa e divertente della bellissima regione della Svizzera italiana. Su e giù tra trenino a cremagliera, ovovie e teleferiche tra i 1.700 metri di Monte Generoso – a pranzo nello spettacolare Fiore di Pietra disegnato da Mario Botta – e i 1.900 di Monte Tamaro, con il divertente parco  della Fondazione Egidio Cattaneo – gita adrenalinica con slittovia e tirolese – fino alla vetta ‘urbana’ del Monte San Salvatore: a soli 1.000 metri di altitudine un paesaggio mozzafiato intorno al Lago di Lugano per due giornate piene di sole, in una luce brillante di azzurri e verdi intensi: tra le belle ville, i condomini di lusso, l’elegante centro storico di Lugano e i borghi antichi affacciati sul lago limpido che già ora invita a un tuffo – come a Morcote, raggiunta in battello accompagnati con Partricia Carminati, presidente delle guide della Svizzera Italiana

Ospiti del classico Hotel de la Paix,  i quindici agenti di viaggi piemontesi hanno visitato lo storico Hotel International au Lac della famiglia Schmid – con il suo originale museo dell’hotellerie – lo ‘smart & friendly’ Hotel Delfino Lugano di Federico Haas, e il divertente Hotel Vezia di Conny e Marco Wilke a Vezia, un vero motel anni ’50 recuperato con tanto di jukebox e arredi in stile, amatissimo da biker e motard, dove ogni camera accede al proprio garage esclusivo.

Pregevole il test di enogastronomia ticinese – con tanto di wine & food tour – tra carni brasate, polente sode e ruvide, formaggi d’alpe, salumi e vini di carattere, in una terra a lungo dominata e contesa tra le famiglie lombarde degli Sforza e dei Visconti.

“Facciamo subito business con chi crede in noi”
Infine la dichiarazione energica della presidente Aires, che ha annunciato a breve un primo tour condiviso dedicato ai fornitori svizzeri: «A quelli che credono in noi, che ci accolgono come come ospiti preziosi – ha detto – dobbiamo dimostrare la nostra fiducia e la nostra vicinanza, più che mai ora che bisogna partire di slancio. Quindi faremo groupage, noi tutti insieme, per un’operazione comune a vantaggio di tutti. Abbiamo il mercato che ama questo turismo, facciamolo con chi ci affida il suo prodotto». Insomma un altro inizio.

Prossimo appuntamento per gli associati di Fiavet Piemonte per l’eductour a Bra e Fossano. Dove Igor Giuliano è padrone di casa, con la sua Fashion Travel.