Starhotels annuncia la riapertura di altri alberghi situati nelle principali destinazioni italiane, che a partire dal 3 giugno torneranno ad accogliere gli ospiti in  sicurezza. Un messaggio forte da parte di Starhotels che ha deciso di riaprire i propri alberghi, dopo aver tenuto continuativamente aperto il Rosa Grand di Milano, nonostante le difficoltà e le forti incertezze, con l’obiettivo di stimolare la ripresa del turismo e supportare il Made in Italy.

Inoltre, per incentivare ancor di più la riscoperta della bellezza del viaggio in Italia facendo leva sul suo portafoglio unico di alberghi, Starhotels lancia un’iniziativa promozionale denominata “Un ritorno da STAR”.

“Chi sceglierà Starhotels – spiegano dal gruppo – potrà infatti godere di un’offerta speciale legata al programma di fidelizzazione I AM STAR: prenotando entro il 31 Agosto un soggiorno in Italia fino al 31 Dicembre 2020, si riceverà in regalo un voucher pari al 50% del valore del soggiorno stesso, che il cliente potrà utilizzare in maniera flessibile e in occasione di qualsiasi tipologia di viaggio, in uno qualunque dei 24 alberghi Starhotels in Italia entro il 31 Marzo 2021. Questa iniziativa si aggiunge a quanto già attuato da parte di Starhotels per venire incontro alle esigenze dei clienti, garantendo la massima flessibilità tariffaria per tutto il 2020”.

Il 3 giugno riapre le sue porte l’Helvetia & Bristol di Firenze, il 4 lo Splendid Venice, lunedì 8 giugno sarà la volta dell’Hotel d’Inghilterra di Roma e del Savoia Excelsior Palace di Trieste. Starhotels riaprirà quindi gradualmente anche gli altri hotel.

“Dopo quasi tre mesi riapriamo finalmente e con grande coraggio i nostri alberghi – ha dichiarato Elisabetta Fabri, Presidente e AD di Starhotels – Non è stata una scelta facile e dovremo affrontare molte difficoltà, ma sentiamo il dovere morale di ripartire nonostante tutto lanciando un messaggio di ripresa ai nostri collaboratori e all’intera filiera. È arrivato il momento di tornare a viaggiare e riscoprire il patrimonio di bellezza che l’Italia ha da offrire: in questa fase coraggiosa di ripartenza, vogliamo contribuire fattivamente ad un “nuovo Rinascimento” italiano, partendo proprio dalla nostra amata Firenze. Abbiamo la fortuna di vivere nel Paese più bello del mondo, con una ricchezza artistica e culturale senza eguali, meraviglie paesaggistiche e la cucina più amata. Ora è necessario proteggere questa «Grande bellezza» che è per noi fonte di grande orgoglio e di cui siamo ambasciatori, tutelando e valorizzando il Made in Italy. È giunto il momento di ripartire, di tornare a viaggiare, di vivere grandi emozioni. La ripresa dipenderà molto anche dalle nostre scelte. Oggi più che mai il nostro motto “L’Italia nel Cuore” è forte ed attuale”.