South Australia: +34% di turisti dall’Italia nei primi tre mesi del 2019

255

Il South Australian Tourism Commission ha diffuso i dati dei flussi turistici nazionali e internazionali verso il South Australia registrati da gennaio a marzo 2019.

L’Italia segna un incremento del 34%, proseguendo nel trend positivo iniziato già nel 2018, pur se con un lieve ridimensionamento del numero delle notti di permanenza. Ma è il dato della crescita della spesa turistica che determina un risultato molto importante attestandosi sul +83%; una conferma, anche per questa voce specifica, della stabilizzazione verso l’alto delle entrate turistiche relativa ai flussi italiani che risultano raddoppiate sin dallo scorso anno.

Nel quadro generale, l’Italia viaggia quasi in solitaria in Europa nel panorama di collettivo calo dei flussi dai maggiori Paesi del Vecchio Continente. Tendenza che non tocca la Svizzera, unico mercato in crescita insieme al nostro.

Il prodotto South Australia parte da una innegabile corrispondenza dell’offerta di Adelaide e dell’intero Stato alle necessità dei nostri connazionali. Sia il South Australia che la sua capitale, infatti, ben rispondono alle aspettative degli italiani che vi si recano in vacanza ormai informati e consci di poter godere al meglio del proprio tempo libero grazie a uno stile di vita locale molto rilassante, e alla possibilità di accedere facilmente a bellezze naturali e faunistiche uniche. Come, ad esempio, l’Outback che a sole 5 ore di auto da Adelaide permette di scoprire i panorami ancestrali dei Flinders Ranges grazie a un percorso facile e piacevole. In effetti, il South Australia è sempre più richiesto dai viaggiatori “on the road” che con una auto in affitto amano vivere l’esperienza della Great Ocean Road, da Melbourne passando per Kangaroo Island per arrivare ad Adelaide.

Altro aspetto fondamentale del successo del South Australia in Italia è l’ampia possibilità di voli diretti, sia da Roma che da Milano, verso Adelaide di numerose compagnie aeree (in particolar modo Emirates e Qatar Airways), e la velocità delle operazioni ai banchi di immigrazione e dogana all’aeroporto di Adelaide.