Con l’inizio dell’orario invernale (28 ottobre 2022- 25 marzo 2023), KLM raggiungerà un totale di 163 destinazioni: 92 europee e 71 intercontinentali. Le nuove destinazioni saranno Nantes in Francia, Rovaniemi in Finlandia, Aarhus in Danimarca e Katowice in Polonia. Quest’inverno KLM continuerà ad operare i suoi voli per Austin (Texas), nuova destinazione introdotta durante l’estate 2022. Facendo un confronto con il programma del 2019, KLM ora offrirà più posti sui voli verso il Nord America.

Europa
KLM ha aggiunto Nantes, Aarhus e Katowice al proprio network. Dal 29 ottobre 2022, Nantes sarà servita 2 volte al giorno e sia Aarhus che Katowice giornalmente. Inoltre il network europeo ora include anche Rovaniemi (Finlandia), verso cui KLM volerà 2 volte dal 3 dicembre fino al 25 marzo 2023.

Nord America
KLM servirà in totale 19 destinazioni in Nord America (Canada, Stati Uniti e Messico) quest’inverno, con un aumento dell’11% di posti offerti in confronto con il 2019.

Per esempio KLM volerà a Los Angeles 10 volte la settimana quest’inverno, aumentando di 3 voli settimanali la sua offerta rispetto allo scorso inverno. Il volo per Austin, introdotto in estate, continuerà ad operare. KLM continuerà inoltre ad offrire la meta invernale di Cancun che fu introdotta nel 2021.

Quest’inverno, la nuova cabina Premium Comfort sarà disponibile verso diverse destinazioni negli Stati Uniti ed in Canada. Con la scelta di questa classe, che combina elementi di Economy Class e della World Business Class, i viaggiatori potranno godere del nuovo concetto di servizio KLM in una cabina separata che offre sedili con maggior comfort e maggior spazio.

Caraibi e Suriname
Il numero di posti sui voli per i Caraibi (soprattutto le Antille Olandesi) è stato aumentato di più del 20% per quest’inverno, in confronto al 2019. Ad esempio, KLM servirà Curaçao con un minimo di 10 voli a settimana, con due voli giornalieri nel periodo di Natale. Il volo giornaliero per Aruba – in combinazione con Bonaire – sarà operato con l’aeromobile più grande della flotta KLM, il Boeing  777-300ER (408 posti).

Come per l’inverno 2021, KLM opererà anche voli per Bridgetown (Barbados) e Port of Spain (Trinidad & Tobago) questa stagione.

Sud America
Il numero di posti disponibili per il Sud America aumenterà del 6% quest’inverno in confronto al 2021. KLM opererà voli giornalieri verso Argentina, Brasile, Cile, Colombia e Perù. Il Costa Rica sarà servito con quattro voli settimanali.

KLM opererà cinque voli a settimana per Paramaribo, anche questa destinazione sarà servita da Boeing 777-300ER. KLM incomincerà nuovamente a combinare Buenos Aires (Argentina) con Santiago del Cile (Cile).

Africa
KLM introdurrà tre voli in più verso Cape Town, Sud Africa. In aggiunta al volo giornaliero diurno sarà offerto un volo notturno tre volte a settimana. Quest’inverno i clienti potranno anche volare a Zanzibar in combinazione con Dar es Salaam (entrambi in Tanzania).

Sarà aumentata progressivamente la capacità di posti nella nuova classe Premium Comfort sui voli per Nairobi e Dar es Salaam. KLM introdurrà una nuova configurazione sui voli intercontinentali su più aeromobili in modo da potere offrire la nuova classe nel prossimo periodo, a partire dai Boeing 787 Dreamliners.

Asia
Il numero di posti disponibili per l’Asia aumenterà non meno del 50% quest’inverno rispetto all’anno scorso, in quanto molte destinazioni del Sud Est Asiatico hanno riaperto le porte ai visitatori stranieri.

I voli verso Tokyo Narita saranno operati nuovamente non-stop quest’inverno. Comunque, i voli KLM opereranno ancora con rotte modificate in quanto lo spazio aereo russo è chiuso.

Il servizio per Kuala Lumpur (Malesia) – verso Giacarta (Indonesia) – verrà anch’esso operato direttamente quest’inverso e non più via Singapore.

KLM ha ripreso a volare per Bangalore (India) la scorsa estate. Questi voli continueranno anche quest’inverno.

I voli per la Cina rimarranno limitati per il momento.

KLM volerà a Shanghai/Hangzhou tre volte a settimana quest’inverso con uno stopover a Seoul Incheon.