Un’associazione che incrementa il proprio numero di iscritti e decide di fare il punto di quello che è stato e sarà quest’anno riconoscendo i Quality Awards 2019, premi consegnati nell’hotel romano ‘The Hive’ a personalità che si sono distinte per particolari meriti nel mondo del turismo: Skal International Roma ha ribadito il proprio dinamismo condensato nelle espressioni ‘learning by experience’ e ‘learning by doing’, ma anche in quella ‘per conoscersi meglio’, perché tra i suoi obiettivi c’è pure quello di fare rete tra i propri componenti e non solo.

I premi sono andati a Maria Cristina Selloni, direttore Dipartimento Turismo, Formazione e Lavoro di Roma Capitale, per la categoria ‘Official Tourist Organisation’, a Paolo Delfini, ceo e proprietario di Carrani Tours, per la categoria ‘Bus Operator, e a Giorgio Palmucci, presidente dell’Enit, per la categoria ‘National Tourism Agency’. Quest’ultimo non ha potuto partecipare alla premiazione in quanto all’estero per motivi legati al proprio ruolo istituzionale.

Antonio Percario, presidente di Skal International Roma, ha approfittato della premiazione, che ha raccolto un numero di circa 70 tra componenti dell’associazione e ospiti, per riassumere quanto fatto e annunciare i principali appuntamenti futuri: “A oggi la nostra associazione annovera 158 soci e ha un’età media di 44 anni, con 48 nuove iscrizioni soltanto nel 2019 – ha detto – L’attività della Skal Academy è partita con grande successo e, dopo il gemellaggio con Skal Berlino e altri sei gemellaggi con i club di Girona, Northern New Jersey, Istanbul, Ciudad de Mexico e Parigi, sono stati creati contatti preliminari per un gemellaggio con Skal Stoccolma. Siamo inoltre soddisfatti di poterci candidare per la prima volta come ‘Skal Club of the year’, nel rispetto di tutti i requisiti richiesti dalle procedure di Skal International: Skal Roma, infatti, è nella Top 10 dei Club più numerosi al mondo, classificandosi secondo in Europa. Siamo anche felici di annunciare l’apertura di due nuovi club in Italia: lo Skal Pompei Ercolano e lo Skal Taormina”.

Il presidente ha poi ricordato il programma del 70esimo anniversario di Skal International Roma e Skal Europa il prossimo 18 novembre, che impegnerà il lungo fine settimana dal 14 al 17 novembre 2019, mentre sabato 16 novembre ci sarà a Roma il B2B Skal Europe, che consente alla rete continentale di Skal un’occasione di incontro dai numeri importanti, rappresentando essa 25 paesi, 105 club e 3.500 soci: prevista la partecipazione di 50 seller seduti e di 100 buyer, con circa 200 passeggeri tra buyer, seller, stampa e autorità.

Percario ha infine sottolineato la vivacità di Skal International Roma sui canali social e sul fronte della comunicazione tradizionale, con una newsletter mensile integrata al sito, rinnovato lo scorso anno e preso a modello da tutti i 9 Club di Skal Italia, e l’efficiente ufficio stampa di Manuela Ippolito per tutte le attività dell’associazione.