Per incrementare e qualificare ulteriormente i propri flussi turistici dall’estero, San Pietroburgo si è dotata di una propria struttura di promozione turistica rivolta proprio ai mercati esteri: Visit Petersburg.

Visit Petersburg ha affidato l’apertura dei propri uffici in Italia al tour operator siciliano Bts Tourism & Travel guidato da Alfio La Ferla, storico operatore del mercato turistico russo in Sicilia e non solo, che si occuperà degli uffici dell’Ente a Roma, Milano e Palermo.

La Città di San Pietroburgo sarà la meta del 2020. L’anno infatti si è aperto con un’importante notizia per la città russa: l’aeroporto Pulkovo ha ottenuto la cosiddetta “settima libertà”, che consente a una compagnia aerea di volare fra due paesi terzi, senza toccare il proprio. Si tratta di un sistema utilizzato soprattutto dalle compagnie a basso costo che di fatto lancia San Pietroburgo nell’orbita del turismo low cost rendendola una destinazione appetibile per un pubblico sempre più ampio di viaggiatori.

Inoltre, la novità segue la recente introduzione del regime di visti elettronici gratuiti, validi anche per i viaggiatori italiani. Dallo scorso 1° ottobre, infatti, i viaggiatori non dovranno più recarsi in ambasciata o consolato per il visto sul passaporto ma potranno richiederlo online e riceverlo in 4 giorni per un soggiorno di massimo 8 giorni a San Pietroburgo e nella sua regione.