Parte con il vento in poppa il nuovo anno per il Gruppo Royal Caribbean. Dopo un 2018 ricco di soddisfazioni – con l’arrivo di Symphony of the Seas nella flotta Royal Caribbean, Celebrity Edge nella flotta Celebrity Cruises e Azamara Pursuit nella flotta Azamara Club Cruises – il 2019 non è da meno in quanto a novità.

Un anno ancora più importante per Royal Caribbean International, che nel 2019 festeggia i suoi primi 50 anni: mezzo secolo costellato di successi e di primati che l’hanno portata a essere un punto di riferimento di eccellenza nel comparto delle crociere, riconosciuta per la qualità, il comfort, il divertimento e l’innovazione a bordo delle sue navi.

Il ritorno di Oasis of the Seas, il debutto di Spectrum of the Seas e le crociere negli Emirati Arabi Tante le novità che caratterizzeranno la stagione di Royal Caribbean: tra queste, ci sono grandi ritorni e un’importante nuova unità.

Oasis of the Seas – capostipite della Classe Oasis, che manca dall’Europa dal 2014 – torna a navigare nel Mediterraneo nella primavera del 2019, proponendo crociere che toccheranno Barcellona, Palma di Maiorca, Marsiglia, La Spezia, Roma e Napoli, in partenza da Barcellona e da Civitavecchia. Oasis of the Seas è la nave che, con i suoi sette distinti quartieri, ha rivoluzionato il concetto di vacanza a bordo, offrendo spazi e intrattenimenti mai visti prima su una nave da crociera, innumerevoli opportunità per divertirsi, fare sport, provare ristoranti gourmet, assistere a spettacoli in stile Broadway.

Grande attesa, ad aprile, per il debutto di Spectrum of the Seas – la prima nave della Classe Quantum Ultra, ora in costruzione presso i cantieri tedeschi Meyer Werft per soddisfare le esigenze del mercato asiatico – che sarà impegnata in una serie di crociere da Shangai, Cina. Tante le innovazioni, come un’area privata per gli ospiti delle suite che potranno accedere soltanto se dotati di una speciale keycard, nuove tipologie di cabine (tra cui la “replica” della Ultimate Family Suite, introdotta per la prima volta a bordo di Symphony of the Seas) numerose esperienze di bordo, tra cui lo Sky Pad, il trampolino bungee jumping con occhiali VR, la North Star, una capsula di vetro che porta gli ospiti a quasi cento metri sopra l’oceano; RipCord di iFly, il simulatore di volo indoor e FlowRider, il simulatore di onde per praticare il surf. Grande scelta anche nella offerta gastronomica, con tanti ristoranti tematici per soddisfare ogni gusto e ogni palato. Spectrum of the Seas può ospitare 4.246 ospiti in camera doppia e lascerà il cantiere in aprile per la crociera “Global Odyssey”, 51 notti da Barcellona a Shanghai, con scali in 13 paesi diversi: tra questi, l’Italia, dove Spectrum of the Seas visiterà i porti di Roma e Napoli subito dopo aver lasciato la Spagna.

Infine, la Jewel of the Seas – recentemente rinnovata – navigherà durante la stagione invernale 2019-2020 negli Emirati Arabi Uniti. I passeggeri avranno l’opportunità di scoprire le meraviglie del Golfo Persico navigando da Dubai per Khasab e Muscat in Oman e poi AbuDhabi o scegliere itinerari alla volta del Bahrein o Doha, in Qatar.

Nella primavera 2019 è prevista l’inaugurazione della prima isola del progetto firmato Royal Caribbean, Perfect Day Island Collection, una serie di destinazioni private ed esclusive in tutto il mondo. L’isola privata si trova alle Bahamas, e offrirà a tutti gli ospiti ma in particolare alle famiglie, per la varietà di attrazioni, una giornata da trascorrere all’insegna del puro divertimento adrenalinico o al relax. Due spiagge di design: Chill Island, la spiaggia perfetta per isolarsi dal mondo, e South Beach, con tante attività sportive da praticare. Chi vuole dedicarsi alla vacanza attiva avrà a disposizione il parco acquatico Thrill Waterpark, con due spettacolari torri d’acqua e ben 13 scivoli, tra cui il Daredevil’s Peak, a 40 metri di altezza, il più alto del Nord America, quasi 500 metri di zipline che attraverserà l’isola da 15 metri di altezza e con l’unico punto di atterraggio in acqua dei Caraibi, il pallone ad elio, “Up, Up and Away”, che dall’alto dei suoi 137 metri, sarà il più alto punto di osservazione delle Bahamas. Perfect Day at CocoCay sarà punto di sosta per la maggior parte delle navi della Royal Caribbean che toccano le Bahamas e i Caraibi occidentali.