Dopo due anni senza potersi svolgere di persona, il Ministero della Cultura ha annunciato oggi la celebrazione dell’evento letterario e culturale più importante della Repubblica Dominicana: la 24a Fiera Internazionale del Libro di Santo Domingo 2022, che si svolgerà dal 23 aprile al 2 maggio nella città coloniale.

Questo festival delle lettere, il cui tema quest’anno sarà “Vieni al libro”,  dedicato agli scrittori dominicani Carmen Natalia e Pedro Peix e vedrà l’Unione europea come ospite speciale.

La cerimonia di apertura della FIL si terrà venerdì 22 aprile, anche se il quartiere fieristico aprirà le sue porte al pubblico da sabato 23.

L’annuncio è stato dato durante un incontro con la stampa tenutosi al Museo Casas Reales, un atto guidato dal ministro della Cultura, Milagros Germàn.

Durante il suo intervento, il ministro della Cultura ha assicurato che la fiera del libro è uno strumento di comunicazione fondamentale nel compito di costruire una nuova cittadinanza.

Il funzionario ha aggiunto che “nel compito di costruire una società più giusta, libera, democratica e partecipativa, dobbiamo promuovere il libro come strumento per eccellenza per imparare, ricordare, sognare ed essere liberi”.

Alla Fiera Internazionale del Libro 2022 parteciperanno più di 70 ospiti provenienti da 15 paesi diversi, un numero che supera di gran lunga quello delle precedenti edizioni. Saranno inoltre presenti 12 autori dominicani della diaspora.

Allo stesso modo, quest’anno saranno presenti più di 100 etichette editoriali internazionali e parteciperanno più di 150 scrittori nazionali.

Nel quartiere fieristico saranno messi in circolazione 85 nuovi libri e riviste, di cui 15 di proprietà dell’Editore Nazionale.

Allo stesso modo, durante questo evento culturale si terranno più di 60 laboratori letterari per giovani e adulti, 30 laboratori per bambini, 50 cicli di formazione e 50 conferenze e talk.

Questa è la prima Fiera Internazionale del Libro che avrà un business center, oltre a uno stand per radio e podcast. Inoltre, sarà trasmesso in televisione, radio e canale YouTube del Ministero della Cultura.

Si segnala che questa fiera sarà anche un evento libero dall’uso di sacchetti di plastica, come contributo alla salvaguardia dell’ambiente.

Uno degli obiettivi dell’evento è promuovere l’attività di lettura e letteraria in tutti i suoi campi nell’ambito di un nuovo processo di costruzione cittadina, in cui libertà, uguaglianza e identità costituiscono gli assi analitici e normativi per l’appoderamento della cittadinanza.