Regiondo Italia, leader nei sistemi di prenotazione per attività e attrazioni turistiche sarà nuovamente presente alla 58a edizione del TTG Travel Experience con tante novità, a partire da uno stand tutto nuovo e ancora più grande per fare network e accrescere il know how digitale italiano.

Il team di Regiondo Italia sarà presente al padiglione A3, stand 154, al Quartiere Fieristico di Rimini dal 13 ottobre al 15 ottobre.

Nel calendario di TTG Incontri, Regiondo ospiterà un evento importante dal titolo:“Network virtuosi e digital transformation” dedicato a DMC, DMO e operatori turistici che quotidianamente si impegnano per dare vita a progetti corali e sinergie sul territorio in risposta alla crisi pandemica.

I temi trattati saranno lo scenario digitale pre e post covid, il ruolo IT e i canali di distribuzione digitali. Dalle esperienze dirette di Regiondo, emergeranno quali elementi possono dare vita a progetti di successo e dove si nascondono le maggiori criticità.

Interverrà all’incontro anche Andrea D. Jarach, che porterà il caso del marketplace Welcome to Italia come esempio virtuoso di digitalizzazione dei media e cooperazione di prodotto sul territorio.

“L’incidenza delle prenotazioni avvenute direttamente da sito web ha registrato un aumento del 15% nel 2021 rispetto ai livelli pre-covid del 2019- afferma Tommaso Peduzzi, Head of Italy di Regiondo e speaker all’evento. Si tratta di un segnale lampante della crescente adozione di strumenti e strategie di vendita digitali da parte di un settore, quello Tours&Activities, che sappiamo essere indietro di molti anni rispetto alle accommodation. Ci aspettiamo, inoltre, un ritorno pari e forse maggiore dei principali canali OTA e di nuovi player che si affacceranno sul mercato.In quest’ottica, – conclude Peduzzi -siamo anche orgogliosi di essere stati nominati Advanced Connectivity Partner da GetYourGuide, sulla base delle eccezionali prestazioni tecnologiche dimostrate. Questo traguardo testimonia un solido impegno comune volto a creare innovazione e valore sia per i partner che per la customer experience degli utenti”.