Primarete, lo sviluppo passa dai giovani

344

Il Gruppo padovano ha assunto nel suo organico diversi giovani laureati o diplomati in discipline turistiche. Nel Veneto ci sono Università e Scuole Superiori del turismo prestigiose che preparano buoni studenti i quali, però, trovano difficoltà ad inserirsi nel mondo lavorativo, specialmente nel canale agenzie e tour operator.

La Responsabile HR di Primarete, Giorgia Rizzo, dichiara: “Sono stata una delle prime neolaureate a cui il Gruppo ha dato la propria fiducia e continuo orgogliosamente questa volontà aziendale. In Primarete puntiamo molto sui giovani, tanto da inserirne diversi all’interno del nostro organico. Crediamo che il loro avere dimestichezza con il mondo digital possa favorire il loro inserimento in un’azienda che già da tempo pianifica i propri progetti pensando allo sviluppo online”.

“Siamo ora focalizzati – conclude Rizzo – sul lancio di un nuovo prodotto molto incentrato sul digital ed ecco il motivo di questa scelta: saranno i giovani i propulsori del nostro successo”.

La società si dichiara soddisfattadi poter dare opportunità ai giovani, in un momento storico nel quale, sempre più spesso, si sente parlare di disoccupazione.

Così Ivano Zilio, presidente della Holding Primarete: “Non a caso noi siamo sempre andati un po’ controcorrente. Questo laboratorio è fondamentale per una media impresa che vuole rimanere in un mercato oggi molto più selettivo, che esige specializzazione e innovazione costante. I nostri giovani che provengono da discipline economiche – Economia del turismo, Management e comunicazione d’impresa, Web marketing & digital communication – sono risorse essenziali per portare avanti nuovi progetti che soddisfino il mercato turistico odierno”.