Innovazione, comunicazione e tecnologia sono i tre punti cardine su cui si basa il nuovo Booking Geo, che sarà disponibile per l’utilizzo da parte delle Agenzie a partire dal 26 aprile, data in cui avverrà lo switch dalla vecchia alla nuova piattaforma.

Oltre 4 mesi di lavoro su questo importante sviluppo che il Network ha portato avanti in collaborazione con OTO, partner tecnologico di Geo da più di un anno. Nella fase finale di testing sono state coinvolte 20 agenzie, che hanno dato il loro contributo per affinare ulteriormente lo strumento.

Tra i punti di forza della nuova piattaforma B2B: la facilità di utilizzo, con una user experience semplice e intuitiva; la massima integrazione con i flussi XML del Gruppo Alpitour, Costa, Nicolaus, Valtur, Imperatore e Veratour; la possibilità di consultare la disponibilità live degli allotment, di opzionare, preventivare e prenotare direttamente le offerte del Booking Centralizzato Geo e degli altri Tour Operator disponibili.
La preventivazione è stata affinata, con la possibilità di quotare, fin da subito, per numero occupanti camera.
Sono state inoltre migliorate l’immagine dei preventivi (con un layout personalizzabile chiaro ed attraente) e la fruibilità delle quote disponibili (con il match immediato tra quota lorda e netta dedicata).

“Nel 2019, 580 agenzie hanno prenotato oltre 11.000 passeggeri tramite il nostro Booking. Dopo lo stallo del 2020, siamo ora pronti per la ripartenza delle vendite. L’obiettivo per quest’anno è di aumentare del +30% il magazzino del prodotto centralizzato disponibile sulla programmazione estiva, per questo, in aggiunta al Booking telefonico, avevamo bisogno di una macchina più performante, allineata a portali più noti come Easybook a cui le agenzie sono abituate, per garantire loro risposte adeguate” – dichiara Manola Agroppi – Responsabile Prodotto.

“La modernizzazione del Booking è solo uno dei tasselli di un più ampio quadro di sinergie, vision, digitalizzazione, investimenti, sviluppi e progettualità per il futuro che stiamo portando avanti con Welcome Travel. La recente fusione delle due società si pone come un acceleratore innanzitutto per l’area prodotto: con 2.500 agenzie, abbiamo oggi la possibilità di creare sempre maggiori differenziali di esclusiva e disponibilità posti, con più operazioni dedicate che creino i presupposti per rendere le nostre agenzie leader nella propria area. È un percorso ambizioso e di altissimo livello che porterà enormi vantaggi per le affiliate” – aggiunge Dante Colitta, Direttore Generale.

Le novità del Booking sono state anticipate durante il virtual roadshow Win4all; sono inoltre previsti due webinar di presentazione e una serie di pillole video dettagliate nel corso della “booking week”, prevista dal 19 al 23 aprile.