Neos, la compagnia aerea del Gruppo Alpitour, ha fissato per il prossimo 13 gennaio un appuntamento rivolto a coloro che desiderano cimentarsi con nuove sfide professionali e intraprendere una nuova carriera: si tratta di Neos Dream 40, il primo open day di una compagnia aerea italiana dedicato alle persone fra i 40 e i 50 anni che vogliono candidarsi per diventare assistenti di volo.

È un’iniziativa fortemente voluta da Neos, che da sempre si distingue per le scelte spesso non convenzionali: l’obiettivo è portare avanti il proprio business attraverso iniziative speciali, che possano rappresentare un reale valore aggiunto per l’azienda e la società. Proprio in questa direzione si inserisce il prossimo open day organizzato dalla compagnia aerea, alla ricerca di assistenti di volo non certificati: Neos Dream 40 è riservato soltanto a candidati senza esperienza e con un’età compresa fra i 40 e i 50 anni. La scelta di orientarsi su questo target risiede nella consapevolezza che si tratti di una fascia d’età talvolta lasciata ai margini del mercato del lavoro, che tende a privilegiare i neolaureati e i giovani fino ai 35 anni, lasciando meno spazio a persone più mature che magari hanno un desiderio nel cassetto, l’esigenza di cambiare impiego, oppure semplicemente hanno bisogno di reinventarsi dopo uno stop lavorativo.

“Abbiamo voluto organizzare questo open day per offrire un’opportunità a un segmento di persone diverso da quello abituale e con esperienze di vita e professionali diverse – afferma Sabrina Magnoni, Responsabile Risorse Umane di Neos -. Ogni anno organizziamo circa quattro open day riservati ai più giovani, per selezionare il personale dei nostri voli: Neos Dream 40 è stato voluto da tutti noi per dare un messaggio di apertura, inclusione e flessibilità. Il settore lavorativo, e il mondo in generale, hanno bisogno di scelte di questo tipo e noi, nel nostro piccolo, vogliamo essere attivi e coerenti con questa filosofia”.