Con un decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro della salute, il governo ha stabilito di assicurare i servizi minimi essenziali nel settore del trasporto aereo.

Tenuto conto delle richieste dei gestori aeroportuali e della collocazione geografica degli aeroporti – si legge nel decreto – l’operatività dei servizi è limitata agli aeroporti di Ancona, Bari, Bergamo-Orio al Serio, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze-Peretola, Genova, Lamezia Terme, Lampedusa, Milano Malpensa, Napoli Capodichino, Olbia, Palermo, Pantelleria, Pescara, Pisa, Roma Ciampino, Roma Fiumicino, Torino e Venezia Tessera.