Il 3 luglio la meeting industry nazionale ed internazionale si incontreranno online per “Waiting for…Meet The ChaMPIons”. La 29^ edizione della Convention Annuale del capitolo italiano MPI, originariamente attesa live a Torino dal 3 al 5 luglio, migra sul canale digitale e amplia l’audience per candidarsi ad essere occasione di rilancio internazionale dell’Italia come destinazione per gli eventi.

L’evento digitale, in partnership con ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo e VisitPiemonte, promette di stupire i partecipanti attraverso una ricca mattinata di contenuti d’ispirazione, attività di team-building riconcepite in favore del canale virtuale, attraverso la piattaforma interattiva powered by Cleis, e la valorizzazione delle eccellenze che riserva il territorio piemontese per i meeting professional. Non solo virtuale. L’evento, infatti, accoglierà un limitato numero di partecipanti in cluster presso sette selezionate sedi alberghiere del partner NH Hotel Group a Torino, Milano, Venezia, Firenze, Roma, Napoli, e Catania.

Saranno Oscar Farinetti, patron di Eataly, e Fiona May, atleta e medaglia d’oro e d’argento ai giochi olimpici e numerose competizioni mondiali d’atletica, i campioni chiamati sul palco virtuale di #MeetTheChaMPIons. Un messaggio positivo che coinvolgerà anche gli operatori internazionali, protagonisti di una fortunata estrazione di premi pensata a chiusura del programma per incentivare l’esperienza della destinazione italiana e concludere l’evento con l’invito ad incontrarsi tutti in Italia.

“Con questa pre-Convention vogliamo offrire a tutto il comparto una festa per la ripresa degli eventi ormai quasi in tutta Italia. La meeting industry italiana è pronta ad accogliere anche i planner internazionali in sicurezza, offrendo le eccellenze di sempre”, commenta Maddalena Milone, President Elect MPI Italia, che prenderà ufficialmente mandato il prossimo 1 luglio succedendo ad Enrico Jesu. “Il nostro sarà un evento ibrido e diffuso, che potrà essere seguito dalla propria postazione o da una delle 7 sedi alberghiere collegate. La meeting industry è questo: inclusione, coinvolgimento, professionalità e progresso”.

“Chi affronta meglio i periodi di crisi è colui che ha una visione chiara a medio/lungo termine della direzione da intraprendere. Perché, se è vero che viviamo un tempo senza precedenti, è anche vero che la pandemia globale ha accelerato ed evidenziato con ancora più chiarezza la strada da percorrere, anche nel turismo. Vediamo oggi uscire dai cassetti progetti che non si aveva il tempo di realizzare. La grande sfida per il futuro è trovare un equilibrio tra sostenibilità ambientale, sociale e crescita economica”, dichiara Maria Elena Rossi, Direttrice Marketing Enit.

“Il Piemonte è un’insolita combinazione di arte, storia e cultura, arricchita da un’enogastronomia di qualità, da paesaggi al di fuori dagli itinerari più battuti a cui si accompagnano anche una grande varietà di esperienze disponibili per il tempo libero. Tutte caratteristiche che rendono la nostra regione una destinazione turistica molto apprezzata nello scenario nazionale ed internazionale, sia per il settore leisure, sia per quello business”, dichiara Luisa Piazza, Direttore Generale di VisitPiemonte. “Il MICE è un comparto che la Regione intende rafforzare e rappresenta un’importante leva per il rilancio turistico piemontese. Per questo invitiamo tutti gli operatori del settore a partecipare all’evento online ‘Waiting for Meet the ChaMPIons’ del prossimo 3 luglio, un incontro virtuale che sarà occasione per scoprire le peculiarità della nostra regione, vera e propria terra di eventi. In attesa di potervi accogliere di presenza in occasione della 29esima Convention Nazionale di MPI che sarà riprogrammata in Piemonte a breve termine”.

“Seppur non sia possibile ospitare dal vivo i membri della meeting industry nazionale ed internazionale”, sottolinea Marcella Gaspardone, Marketing. Public Relations & Convention Bureau Manager di Turismo Torino e Provincia. “Siamo soddisfatti di essere partner di questa prestigiosa iniziativa per ricordare quanto la nostra destinazione sia la location ideale per l’organizzazione di eventi MICE”.