Riparte con la primavera la stagione dei tour Metamondo in Asia Centrale: un calendario ricco di proposte fino alla fine dell’autunno, con itinerari ideali per tour di gruppo e individuali non solo lungo il grande tratto della Via della Seta che da Khiva a Samarcanda designa uno dei percorsi storici più fulgidi per cultura, architetture e paesaggi, ma anche nelle limitrofe regioni del Turkmenistan, Kazakhstan e Kirgyzstan, le “terre” (questo il significato di stan) che occupano la grande area di confine tra il vicino oriente e la Cina e che ben rappresentano il mito mai sopito dell’antica via dei commerci.

Tra le destinazioni sempre di richiamo cresce ancora l’Uzbekistan, meta quest’anno privilegiata dall’esenzione del visto, verso la quale si riconferma il doppio volo diretto settimanale Uzbekistan Airways da Milano e Roma con scalo diretto a Urgench. Dai principali aeroporti e con scalo anche a Samarcanda, vengono proposti itinerari di maggior durata o in combinazione con paesi limitrofi con volato Turkish Airlines.

Tra le proposte di Metamondo infatti, oltre all’Uzbekistan Classico di 8 giorni e al tour Sogno di Tamerlano che include l’estensione alla Valle di Fergana, famosa per le raffinate ceramiche e gli allevamenti dei bachi da seta così importanti sin dall’antichità, c’è l’itinerario combinato con il  Turkmenistan : il tour Le grandi vie dei mercanti, di 12 giorni, parte dalla capitale turkmena Ashgabat e ripercorre la storia dei grandi regni dei parti, dei turchi selgiuchidi, dei sasanidi persiani e dell’orda d’oro mongola, tra i siti archeologici di Nisa, Merv e Kounya Urgench.

Varianti di grande interesse anche nelle regioni a ovest e sud del paese, da Nukus a Termez, assieme ai tour combinati arricchiscono l’offerta con proposte ideali soprattutto per il tailor made.

Tra le novità 2019 l’apertura di nuove tratte ferroviarie che consentono collegamenti veloci tra le città del percorso storico di Khiva, Bukhara e Samarcanda, soluzione d’interesse anche per viaggiatori individuali.