Da oggi Mauritius ha aperto le proprie frontiere ai viaggiatori internazionali, vaccinati e non vaccinati.
La fase 1 della riapertura delle frontiere dell’isola dell’Oceano Indiano, che va da oggi al 30
settembre 2021, permette agli ospiti vaccinati di soggiornare in uno dei 14 “resort bubble”
selezionati.
I turisti potranno beneficiare delle facilities all’interno dell’hotel scelto, comprese la piscina e la spiaggia. Se gli ospiti rimangono per 14 giorni e hanno test PCR negativi durante il loro soggiorno in resort, potranno poi lasciare l’hotel e viaggiare liberamente per l’isola per il resto della loro permanenza, esplorando le numerose attrazioni. Tuttavia, per soggiorni più brevi, possono lasciare il resort prima e tornare a casa.
Le località sicure approvate Covid-19 sono disponibili su: www.mauritiusnow.com
La decisione di riaprire le frontiere di Mauritius, annunciata a giugno, è arrivata in seguito alla riuscita accelerazione del programma di vaccinazione del Paese. Il turismo internazionale rappresenta un’ampia porzione del PIL della nazione insulare e il Governo Mauriziano, a gennaio, ha preso la decisione di includere gli operatori turistici e il personale degli hotel tra i lavoratori di prima linea per garantire che i visitatori siano accolti in un ambiente sicuro e protetto.
Il Vice Primo Ministro di Mauritius e Ministro del Turismo Steven Obeegadoo, ha dichiarato: “Mauritius è lieta di accogliere i visitatori internazionali nel nostro ambiente sicuro
sull’isola. Abbiamo ideato una formula unica che consente ai viaggiatori internazionali, sia
vaccinati che non, di utilizzare i nostri “resort bubble” e gli hotel per la quarantena prima di di sperimentare le attrazioni dell’isola.
“La sicurezza dei cittadini mauriziani, dei residenti e di coloro che visitano l’isola è di primaria importanza e siamo grati a coloro che hanno collaborato durante tutta la pandemia per rendere possibile tutto ciò. L’accelerazione del nostro programma di vaccinazione ci ha permesso di riaprire parzialmente le nostre frontiere e non vediamo l’ora di aprirle completamente a ottobre”. I viaggiatori diretti a Mauritius devono sottoporsi a un test PCR tra cinque e sette giorni prima della partenza ed è necessario ottenere un risultato negativo per accedere all’isola. I viaggiatori vaccinati devono anche sottoporsi a un test PCR all’arrivo all’aeroporto di Mauritius e il 7° e il 14° giorno di vacanza.
Air Mauritius e altre compagnie aeree internazionali aggiungeranno, dal 15 luglio 2021, capacità di volo supplementare che aumenterà fino alla riapertura completa del 1° ottobre 2021.
La fase 2 della riapertura delle frontiere, che avrà luogo il 1° ottobre 2021, permetterà ai
viaggiatori vaccinati di entrare a Mauritius senza restrizioni su presentazione di un test PCR
negativo effettuato entro 72 ore prima della partenza.
I visitatori internazionali possono prenotare le loro vacanze in resort con i tour operator o
direttamente tramite gli hotel. Mentre altri hotel sono stati confermati come hotel di quarantena completa che saranno aperti solo ai viaggiatori non vaccinati, di ritorno a Mauritius.
Per tutti i dettagli sui requisiti di ingresso e i protocolli di sicurezza, visitare
www.mauritiusnow.com