ESAUIRA-02 cr. Mauro parmesani

Un invito all’intero settore dei viaggi ad essere più aperto a nuove ed emergenti esperienze e ad accogliere l’imprevisto in un bisogno di leggerezza e desiderio più profondo di vivere l’inesplorato che accomuna i viaggiatori di oggi. Questo è esattamente il tema che il Marocco ha rivelato attraverso la propria campagna, lanciata alla fine di aprile: “Marocco Kingdom of Light”. La nuova campagna invita le persone non solo a visitare il Marocco, ma ad andare oltre, immergendosi in una cultura vivace che porta l’esperienza a un livello illuminante, in breve, un invito a scoprire le gemme nascoste che il Marocco ha da offrire.

Il prossimo TTG Rimini  è il palcoscenico scelto dall’ONMT per rilanciare la nuovissima firma e il nuovo label del Marocco “Marocco, Kingdom of Light”, con una campagna attentamente studiata per valorizzare la ricchezza del Paese e restituirne lo splendore, sottolineandone la sua luce distintiva, che colpisce i viaggiatori non appena mettono piede nel Paese.

Una campagna orientata a rendere il Marocco una destinazione più dinamica e connessa per tutti i viaggiatori che cercano la luce e un’esperienza di viaggio gratificante. Una campagna da capogiro, con un investimento massiccio sia in termini di creatività che di scelta del media-mix per citare solo qualche OOH sui più grandi schermi, metro e tram, autobus, poster retroilluminati, TV e media digitali.

Un nuovo concept dello stand quest’anno: Uno stand ecosostenibile e modulare, pensato per invitare i visitatori a intraprendere un viaggio sensoriale per entrare in contatto con la vera anima marocchina, e che racchiude tutti gli elementi distintivi del Paese: la porta, elemento imprescindibile dell’arte e dell’architettura del Paese; gli abiti tradizionali, sinonimo di appartenenza, storia e cultura; la luce a rappresentare l’identità del Marocco, il moucharabieh un elemento architettonico tipico dei palazzi marocchini. Un’atmosfera sognante, quindi, che anche attraverso i profumi delle spezie, trasporta i visitatori nei luoghi più affascinanti del nostro Paese. Uno stand, però, che oltre a raccontare la tradizione porta in scena a Rimini anche il Marocco più contemporaneo e l’attenzione del Paese verso la sostenibilità; lo stand sarà infatti paperless e 100% digitalizzato, grazie all’utilizzo delle più moderne tecnologie: realtà aumentata, pavimenti interattivi, schermi LED e terminali digitali.

Lo Stand dell’ONMT – (Pad. C2 Stand 32/37) – è infatti uno spazio che non vuole essere solo una piattaforma volta a creare opportunità di business tra Marocco e Italia, riunendo così sotto lo stesso tetto professionisti del settore turistico italiani e marocchini, ma anche un’occasione per favorire un rapporto d’affari di lunga durata, soprattutto considerato che l’Italia è ora al 4° posto tra il turismo europeo, superando il mercato tedesco. L’ONMT per questa edizione del TTG riunisce 12 co-espositori marocchini che rappresentano gli stakeholders pubblici e privati del Regno: compagnie aeree, consigli regionali per il turismo, DMC e gruppi alberghieri.

Il Marocco porta a Rimini anche alcune interessanti novità in relazione ai numerosi progetti futuri, tra cui gli ultimi sviluppi turistici del Paese, di rilevante importanza per il commercio dei viaggi in Italia: dai nuovi terminal aeroportuali ai nuovi hotel e oltre.

L’Ente Nazionale Per Turismo del Marocco sta collaborando senza sosta con le principali compagnie aeree per garantire un numero sempre maggiore di collegamenti aerei tra l’Italia e il Marocco e sta cercando di portare nuove compagnie aeree sul mercato. Royal Air Maroc, Air Arabia, Ryanair, Wizz Air, EasyJet e Tuifly.be assicurano 124 voli settimanali per il Marocco in partenza da 9 città italiane, portando la capienza settimanale a 1.400.000, +24% rispetto all’estate 2019 (1.116.000 posti). In evidenza l’apertura di 16 nuove rotte, tra cui Agadir e Fez operate da Ryanair e Wizz Air che collegano Milano e Roma a Casablanca e Marrakech.

Aziz Mnii, Direttore dell’Ente Nazionale Per Turismo del Marocco per l’Italia e la Grecia, ha dichiarato: “La strategia dell’ONMT è quella di posizionare il Marocco tra le destinazioni turistiche più popolari al mondo, rafforzandone la notorietà e l’attrattiva in tutto il mercato italiano. Inoltre, l’ONMT desidera trasmettere alla Travel Industry italiana un messaggio di rassicurazione e resistenza: unendo le forze possiamo fare di più, in Marocco diciamo non si può applaudire con una sola mano. In effetti, da aprile abbiamo realizzato svariate attività di pr e marketing ma adesso bisogna spingere sull’acceleratore su molti fronti. Abbiamo molte attività in calendario e tante ne realizzeremo, ma sarà possibile solo con il supporto della parte italiana, sia per quanto riguarda il Trade che i Media”.