MarinoBus annuncia importanti novità per l’estate: dal 4 luglio, dopo l’esordio dell’anno scorso delle linee sul versante Jonico della Calabria e gli ottimi risultati registrati nei mesi successivi nonostante la pandemia, i pullman “con il picchio” debutteranno anche nel Cosentino. In particolare, saranno serviti Cosenza e i comuni di Tarsia, Spezzano, Frascineto, passando anche per Lauria in Lucania e Sala Consilina in provincia di Salerno.  Aumenteranno inoltre le soluzioni di viaggio da Crotone e anche dai dintorni con le fermate di Cirò Marina, Cariati, Mirto Crosia, Rossano, Corigliano, Sibari e Amendola.

E, come se non bastasse, dalla stessa data entreranno a far parte della rete MarinoBus tante nuove destinazioni al centro e al nord: L’Aquila, Giulianova e Teramo in Abruzzo, Civitanova, San Benedetto del Tronto e Urbino nelle Marche, Todi in Umbria, Arezzo in Toscana, Piacenza in Emilia, Savona, Imperia, Sanremo e Ventimiglia in Liguria, Alessandria, Asti, Alba, Cuneo, Novara e Vercelli in Piemonte, Monza e Voghera in Lombardia, Rovereto in Trentino, Portogruaro in Veneto e Trieste, Monfalcone e Palmanova e Friuli Venezia Giulia. Queste nuove fermate si aggiungono alle tantissime altre già servite da tempo in tali regioni.

Il risultato è un network di collegamenti sempre più capillare per raggiungere comodamente, anche dai centri più a sud, un incredibile numero di mete in tutta Italia – da Napoli a Roma, da Perugia a Bologna, da Milano a Torino – e anche all’estero, dalla Svizzera alla Germania, dalla Francia al Lussemburgo.

Sottolinea Gerardo Marino, Amministratore Unico di MarinoBus: “Dopo i lunghi e difficili mesi caratterizzati dai picchi di diffusione del virus, pur nella consapevolezza che l’emergenza non è ancora finita e che la responsabilità nei comportamenti non deve scemare, è netta la sensazione che il ritorno alla normalità proceda a ritmi sempre più spediti. Come cittadino, mi riempie di gioia il calo di contagi, ricoveri e decessi. Come imprenditore, noto con piacere l’impegno delle istituzioni nella campagna vaccinale e la volontà di andare incontro al desiderio di mobilità delle persone. In più, come vertice di MarinoBus, sono orgoglioso dell’impegno dell’intera azienda per la ripartenza. È lo spirito giusto per affrontare nel modo migliore un mercato dalle dinamiche inevitabilmente inedite, non solo per gli effetti economici a breve e lungo termine della pandemia ma anche per l’ingresso di altri operatori nel mercato.”.

Chi ha viaggiato in questi mesi con MarinoBus ne ha apprezzato i livelli di comfort e sicurezza: mezzi di ultima generazione spaziosi e con poltrone XXL su cui è agevole rispettare il distanziamento e su cui si applica il Protocollo di Sicurezza MarinoBus. Si tratta di regole e misure ad hoc, collaudate ormai da un anno: operazioni d’igienizzazione ordinarie e straordinarie, rilevazione della temperatura corporea, obbligo di mascherina, sanificazione delle suole, coprisedili di sicurezza e tendine divisorie tra i passeggeri, che si aggiungono al controllo dell’eventuale documentazione prevista per i passeggeri (es. autocertificazioni, attestati vaccinali, green pass).

Questi, peraltro, avranno pure la possibilità di viaggiare a bordo di uno dei bus con la livrea dominata dal profilo del volto di Dante Alighieri e con a bordo la riproduzione di alcuni dei più famosi versi della Commedia: sono pullman realizzati da MarinoBus nell’ambito de “La diritta via” con cui l’azienda celebra il Sommo Poeta nel 700° anniversario della sua morte. Per la stessa ragione, fino alla fine dell’anno i biglietti – acquistabili online attraverso l’app gratuita MarinoBus o su www.marinobus.it, telefonicamente al numero sempre attivo 080 3112335 o, infine, di persona presso una delle tante agenzie di viaggio e biglietterie autorizzate – saranno emessi con una grafica speciale dedicata proprio a Dante e ai suoi celebri versi.