Margò lancia un nuovo catalogo che per la prima volta inserisce l’isola di Bali nell’offerta del brand, insieme ad Africa, Caraibi e Maldive.

Bali rappresenta la grande novità del tour operator per il prossimo anno, con proposte alberghiere di alto livello e voli di linea giornalieri dai principali aeroporti italiani, garantendo ai viaggiatori lo stesso eccellente rapporto qualità-prezzo.

“Questo catalogo ha per noi un’importanza strategica perché ci permette di innovare il mercato. Fino ad oggi Bali è stata operata soprattutto nelle proposte di viaggio su misura, grazie a Margò è stato possibile inserire la destinazione anche nel mass market. Siamo particolarmente orgogliosi del livello di offerta raggiunto che comprende un’ottima selezione di strutture in loco e volato di linea con partenze quotidiane, mantenendo l’eccellente rapporto tra qualità di viaggio e spesa del soggiorno che da sempre ci contraddistingue”, ha dichiarato Silvia Dichirico, Product Manager di Margò.

“Ma le novità per il prossimo anno non finiscono qui: stiamo partendo con la campagna ‘Margo ti Invita a Cena’ che permette di usufruire di una cena omaggio, inclusa nel costo del pacchetto, in tutte le destinazioni in cui è presente Eat Around. La campagna partirà in anteprima proprio da Bali e proseguirà con il nuovo anno con Cuba, Messico, Madagascar e così via”, conclude Dichirico

In termini di nuova offerta, il catalogo contiene anche il potenziamento delle strutture alle Maldive con alcuni hotel della catena Kaani, già conosciuti e apprezzati dalle agenzie. Si tratta di Kaani Beach hotel, Kaani Grand Seaview e Kaani Village and Spa hotel. Infine si confermano senza sostanziali variazioni le programmazioni di Caraibi, con Cuba che si attesta ad essere la destinazione caraibica dell’anno con un numero di prenotazioni in sensibile crescita, e Africa, in cui alle già tante soluzioni proposte si affiancano brevi tour alla scoperta dei più bei parchi e riserve del territorio. In ultimo, ma non in ordine di importanza, il Messico, in forte ripresa grazie anche alle spiagge caraibiche che sono tornate allo splendore che tutti conosciamo.