Un nuovo, rigoglioso giardino è sbocciato nel cuore della città: Mandarin Oriental, Milan presenta Mandarin Garden. Situato negli spazi dell’ormai iconico Mandarin Bar & Bistrot, il Mandarin Garden ne rappresenta la naturale evoluzione: il restyling rispecchia una personalità elegante ed energica e incontra le nuove necessità di chi cerca, anche in città, spazi aperti e contatto con la natura. In linea con il progetto di interior design dello Studio Antonio Citterio Patricia Viel del 2015, il Mandarin Garden è una vera e propria oasi urbana che accoglie gli ospiti dalla mattina presto fino a tarda notte, in un’atmosfera coinvolgente immersa nel verde e nel design italiano. All’arrivo, gli ospiti riconosceranno gli inconfondibili marmi policromi in bianco e nero, arricchiti dalle piante tropicali e dalle vivaci sedute colorate, che illuminano l’ambiente. Questo design statement fa da cornice al bancone del bar e introduce alla sofisticata area della lounge, con la sua caratteristica carta da parati in rafia all’insegna della sostenibilità. Il fiore all’occhiello del Mandarin Garden, tuttavia, è la sua corte esterna: un bellissimo giardino con comodi divani, tavoli da bistrot e luci soffuse che creano un’atmosfera glamour e accogliente. Il progetto del verde, curato dallo studio di landscape design P’ARCNOUVEAU, è caratterizzato da piante scultoree che disegnano gli spazi, delicati rampicanti che decorano le pareti e rami verdeggianti che fanno capolino dalle colorate poltrone disegnate da Antonio Citterio. Il menù, firmato dallo Chef Antonio Guida, offre a pranzo e a cena piatti della cucina italiana e milanese. La carta varia in base alla stagionalità, e ogni giorno sorprese “fuori menù” stupiscono anche gli ospiti più esigenti. Per gli affezionati, non possono mancare gli apprezzati Club Sandwich, Mandarin Burger e la Focaccia Pugliese con culatello e burrata. All’ingresso, un’elegante teca in vetro mostra le dolci creazioni preparate ogni giorno dal Maestro Pasticcere Marco Pinna. La selezione di monoporzioni richiama la tradizione dell’alta pasticcera italiana con classici come il Tiramisù e propone nuove creazioni come il delicato Oriental, a base di mango, frutto della passione, vaniglia e fava tonca. Questi squisiti dessert sono ideali da gustare negli spazi del Garden o per il più dolce dei take-away. Quando scende la sera, il Mandarin Garden si trasforma in uno degli spazi più esclusivi di Milano. Il talentuoso team di mixologists, guidato da Guglielmo Miriello, realizza cocktail su misura e sorprendenti rivisitazioni sui grandi classici, al ritmo della nostra Resident DJ che crea la giusta atmosfera, dall’aperitivo al momento dell’after dinner. La nuova drink list disegnata da Guglielmo, ispirata al romanzo di Jules Verne “Il Giro del Mondo in 80 Giorni” che nel 2022 celebra i 150 anni dalla pubblicazione, comprende 11 drink signature, uno per ogni lama del ventaglio di Mandarin Oriental. Il numero 11 rappresenta anche i viaggi raccontati nel romanzo, da Londra all’Italia, dall’India ad Hong Kong e altre mete affascinanti. Ciascun cocktail richiama una tappa, e grazie agli ingredienti e ai sentori scelti per ogni creazione il viaggio sensoriale è assicurato.