L’India si presenta al trade, cresce il mercato italiano

272

Oltre 14 milioni di turisti nel 2017. È questo il numero importante con il quale l’India si presenta al trade nella tappa romana del roadshow europeo organizzato da PATA India in collaborazione con India Tourism e Air India.

“L’India è una delle più antiche civiltà del mondo con un patrimonio culturale unico. Nel corso di un singolo viaggio, il nostro Paese offre una vasta gamma di esperienze in ambito turistico, naturalistico, culinario, religioso e artistico. Gli arrivi internazionali avallano il fascino della destinazione con una crescita del 14% nel 2017”, le parole di Ajit Pal Singh, Asst director di India Tourism a Francoforte.

“Una meta che esercita il suo fascino su qualunque tipo di viaggiatore grazie alla variegata offerta dei suoi 29 stati e dei suoi 37 siti UNESCO. L’India è una destinazione da scoprire durante tutto l’anno e con una molteplicità di sfaccettature in grado di stuzzicare la curiosità di chi ancora non ne conosce le bellezze e di chi già ne ha avuto un assaggio”, spiega Runeep Sangha, executive director di PATA India.

Numeri positivi anche dall’Italia. “Nel 2017 il mercato italiano ha registrato un importante incremento a due cifre per un totale di quasi 112mila turisti italiani (+17,3% rispetto al 2016). Un entusiasmo cui abbiamo risposto organizzando in Italia, unico caso in Europa, due tappe del nostro roadshow”, prosegue Ajit Pal Singh.

L’importanza dei flussi turistici provenienti dall’Italia è supportata anche da Air Italy che ha annunciato l’avvio a dicembre di collegamenti diretti tre volte a settimana da Milano Malpensa per Delhi e Mumbai. Sulla stessa linea, Air India con Loriana Lorenzetti, sales and marketing representative, che ha confermato i voli della compagnia da Milano (4 volte a settimana) e Roma (3 volte).