La Repubblica Ceca conquista il mercato italiano

180

I dati definitivi del turismo in Repubblica Ceca nel 2018 fanno ancora una volta sorridere Czech Tourism Italia, ente per la promozione della destinazione nel Belpaese.

In linea con il trend evidenziato negli ultimi anni, il bilancio è decisamente positivo. La destinazione si è confermata ad alto gradimento per il pubblico italiano, con un + 5,2% tra presenze e pernottamenti.

I grafici 2018 del turismo verso la Repubblica Ceca registrano 26.809.292 pernottamenti stranieri, pari a un +4,7% rispetto al 2017. In questo quadro generale, l’Italia -protagonista negli ultimi anni di una crescita costante – si conferma tra i key-market.

In particolare, lo scorso anno sono stati 409.903 gli arrivi italiani in Repubblica Ceca – pari al 3,9% del totale degli arrivi nel Paese – ma a essere davvero significativo è il dato relativo alle presenze, a conferma del fatto che quello dall’Italia, a differenza di altri Paesi anche dagli arrivi più rilevanti, non è un turismo mordi e fuggi.

Ben 1.100.915 pernottamenti (pari al 4,1% del totale e a una permanenza media di 3,7 giorni) confermano che i turisti dal Belpaese restano ben saldi al 7° posto per pernottamenti, dopo Germania, Russia, Slovacchia, Usa, Polonia e Gran Bretagna. Gli italiani continuano quindi a scegliere la Cechia con l’intenzione di fermarsi qualche giorno e conoscerla. Quello dall’Italia, insomma, è un turismo motivato, particolarmente gradito da un Paese che ha molto da offrire anche al di là dei circuiti classici.

All’alto gradimento della destinazione sui mercati esteri contribuisce certamente, in tempi turbolenti, la bassa percezione di rischio. La Global Peace Index – scrupolosa ricerca condotta su 163 Paesi che tiene conto di diversi fattori dalla microdelinquenza al terrorismo – indica infatti la Repubblica Ceca al 7° posto nel mondo per sicurezza.

“Gli italiani ci scelgono, nel senso più consapevole della parola. Sono turisti attenti, motivati e curiosi – commenta Lubos Rosenberg, direttore di Czech Tourism Italia – e non possiamo che rispondere con un’offerta sempre più articolata, attrattiva e diversificata. Accanto ai prodotti classici, storico-culturali, che pure sempre piacciono a un turista edotto come quello italiano, anche per il 2019 abbiamo elaborato un ventaglio di proposte nuove, insolite, di nicchia e di tendenza”.