Kenya Airways ha recentemente aumentato la propria offerta di rotte con i voli per Roma e Ginevra, quarta e quinta destinazione europea della compagnia aerea dopo Amsterdam, Londra e Parigi.

L’introduzione di queste rotte fa parte della strategia di espansione di Kenya Airways, orientata verso l’aumento della propria quota di mercato, dei ricavi e del turnaround finanziario.

Sebastian Mikosz, amministratore delegato del Gruppo Kenya Airways, ha dichiarato: “Queste nuove rotte svolgeranno un ruolo importante nel facilitare maggiori opportunità commerciali e turistiche e nel rafforzare Nairobi come il principale polo d’affari. Collegando 5 destinazioni europee e 55 in tutto il mondo a Nairobi, KQ offre all’Africa la migliore connettività al resto del mondo e viceversa”.

Il nuovo volo permette il collegamento tra le 3 maggiori sedi mondiali delle Nazioni Unite: Ginevra, New York e Nairobi, che ora sono servite tutte da Kenya Airways.

I voli di Ginevra e Roma saranno effettuati quattro volte alla settimana come collegamenti circolari, utilizzando il suo aereo di punta Boeing 787-8 Dreamliner.

Roma è uno dei principali mercati d’origine dei viaggiatori che si recano in Kenya per viaggi di lavoro e di piacere e già 65.000 turisti italiani hanno visitato il Kenya nel 2018.

Come parte della strategia per catturare questi passeggeri, KQ ha iniziato anche voli diretti tra Nairobi e Malindi, la destinazione principale per la maggior parte dei turisti italiani e anche sede di una larga parte della comunità italiana in Kenya. KQ ha inoltre finalizzato un accordo di codeshare con Alitalia, per migliorare la connettività su questa rotta e offrire più opzioni ai passeggeri in partenza dall’Italia e dall’Africa.

“La crescita dei ricavi della compagnia aerea è ancorata all’espansione della sua rete, che è possibile solo con capacità aggiuntiva. Quest’anno KQ vedrà il ritorno del suo nono B787-8 da Oman Air, come previsto, per supportare l’espansione della rete”, ha affermato Mikosz.