Il Comune di Perugia presenta il progetto Fost-Inno

212

Il Comune di Perugia è partner del progetto FOST-INNO (Fostering tourism innovation system in Adriatic-Ionian Region) finanziato nell’ambito del programma Interreg V-B Adriatico-Ionico (ADRION) per il periodo 2014-2020.

Il capofila del progetto è l’Università del turismo e la gestione dell’ospitalità di Rjieka (Croazia). Oltre Perugia, gli altri partner sono: la Scuola di Studi Sociali Avanzati e l’Agenzia per lo sviluppo regionale di Nova Gorica (Slovenia), la Regione Molise, il Dipartimento per lo sviluppo ed i Progetti internazionali del Cantone della Zenica-Doboji (Bosnia ed Erzegovina), l’Università del turismo di Shkodra (Albania) ed il Comune di Tivat (Montenegro).

Il principale obiettivo del progetto FOST-INNO è quello di favorire e garantire la competitività di lungo termine dell’area Adriatico-Ionica attraverso la promozione dell’innovatività nel turismo sostenibile. A tal fine, il fondamentale strumento di intervento individuato dal progetto è costituito dalla futura creazione di un Centro di Innovazione turistica pensato come piattaforma online volta alla produzione e scambio di idee e pratiche innovative per il turismo sostenibile tra una molteplicità di soggetti quali: PMI,  università e centri di ricerca, organizzazioni turistiche, autorità regionali e altri stakeholder.

In questo contesto, l’approccio inter-regionale è dato dalla necessità di risolvere sfide condivise da tutti i paesi coinvolti nel progetto, creando così una rete funzionale allo scambio di buone pratiche, nuovi modelli organizzativi, idee e pareri, al fine di migliorare in questo modo la competitività del turismo sostenibile.

L’aspetto particolarmente rilevante è costituito dall’opportunità che il progetto offre agli stakeholder di partecipare a seminari, workshop e giornate formative che saranno organizzate direttamente all’interno dei paesi partner, offrendo quindi la possibilità di toccare con mano le realtà transnazionali con le quali si condividono le sfide del turismo sostenibile.

La piattaforma è intesa come strumento di interscambio a due vie: i soggetti interessati, infatti, possono sia raccogliere informazioni ed individuare approcci innovativi per il settore in questione, che, allo stesso tempo, farsi essi stessi promotori di nuove pratiche sperimentate e non. Il Centro sarà infatti equipaggiato in modo tale da permettere la comunicazione a distanza ed il trasferimento di conoscenze attraverso la creazione di varie attività quali: webinar, forum, consultazioni, corsi online.