giornaledelturismo_valtellinaRigogliosa natura e paesaggi mozzafiato, luogo in cui riscoprire la montagna più autentica e in cui lasciarsi trasportare dalle emozioni di una vacanza dalle mille sfaccettature e possibilità: questa è la Valtellina.

Il Sentiero Valtellina e la Ciclabile della Valchiavenna, che costeggiano i fiumi Adda e il Mera, permettono di scoprire la Valtellina con tutta la famiglia. Vista la loro lieve pendenza, questi due bellissimi percorsi si possono attraversare sia in bicicletta che a piedi con la possibilità di fermarsi per un picnic o giocare in una delle numerose aree di sosta.

I più esperti e sportivi hanno a disposizione i 70 chilometri della Via dei Terrazzamenti. Il tracciato si sviluppa tra le aree terrazzate della Valtellina poste sul versante soleggiato tra le città di Tirano e Morbegno. Questo suggestivo itinerario permette di ammirare i panorami più caratteristici del territorio.

I più piccoli, accompagnati dalle loro famiglie, possono avventurarsi lungo la Via Terrazzamenti facendosi aiutare dalla guida di Alex e il suo amico Terry. Sei itinerari diversi che permetteranno di scoprire gli aspetti più caratteristici della zona: paesaggi, castelli e oggetti nascosti da andare a cercare insieme a tutta la famiglia.

Ovunque, in Valtellina, i bambini sono i benvenuti. Ogni paese ha un parco giochi attrezzato. Tra le attrazioni preferite ci sono i Parchi Avventura dove adulti e bambini si possono divertire sfidando sé stessi camminando da un albero all’altro sospesi a mezz’aria in completa sicurezza. A Bema, nei dintorni di Morbegno si trova l’Aerobosco che offre percorsi che si snodano fra alberi di faggi, pioppi e castagni, collegati tra di loro da giochi di abilità sospesi nella natura: passerelle in legno, reti, ponti tibetani, tronchi sospesi, zip-line ed il famoso salto di Tarzan. A Livigno, immerso in un bosco di larici secolari, c’è il Larix Park dove poter vivere una giornata fuori dagli schemi. Il parco propone sei percorsi con diverse difficoltà e l’area Yepi adatta ai bambini più piccoli.

Per gli amanti dell’acqua Bormio Terme, grande centro termale e curativo, è un luogo adatto a tutta la famiglia. Chi ama il relax a contatto con la natura non può non immergersi nella piscina “Quattro Stagioni” e nella Loggia Termale, una vasca aperta sui lati e con vista sulle montagne e pista Stelvio. I più piccoli possono invece divertirsi nella piscina a loro dedicata ricca di giochi d’acqua. Per loro e per gli adulti c’è anche uno scivolo lungo 60 metri.

Anche all’ Acquagranda Slide&Fun di Livigno si può fare un tuffo nel divertimento: scivoli d’acqua, idromassaggi e getti d’acqua faranno svagare tutta la famiglia. E per chi desidera rilassarsi, c’è un’area completamente rinnovata con un’ architettura ricca di elementi tipici della cultura montana in cui immergersi nella tranquillità e nel silenzio.

Ci si può immergere nel territorio Valtellinese non solo con gli occhi ma anche facendo un’esperienza diretta con la natura nelle fattorie didattiche. I più sportivi potranno percorrere i sentieri che conducono agli alpeggi in alta quota osservando da vicino gli operatori nelle loro attività quotidiane di allevamento e pastorizia.

Non solo mucche, ma anche alpaca che si possono visitare presso la l’Azienda Agricola La Foppa di Caspoggio. Con il loro elegante passo a ritmo lento ci si potrà far accompagnare attraverso splendidi itinerari della Valmalenco.
Chi invece predilige la pianura, e non vuole rinunciare agli alpaca, non può non visitare la fattoria Bella Vita Alpaca di Busteggia.
Queste fattorie sono luoghi ideali per educare i più piccoli al consumo consapevole e al rispetto dell’ambiente per guardare il territorio da un nuovo punto di vista.

Per osservare la natura incontaminata vale la pena visitare il Parco dello Stelvio, il più grande dei parchi storici italiani, tutt’ora il più esteso dell’arco alpino  e che occupa gran parte del territorio dell’Alta Valtellina.  Suggestivo l’Osservatorio Eco – Faunistico Alpino situato all’interno del Parco delle Orobie ad Aprica. I suoi 25 ettari sono attraversati da un itinerario didattico-naturalistico attrezzato che permette ai visitatori di tutte le età di osservare e conoscere da vicino numerose specie animali e vegetali come i camosci, i caprioli ma anche rapaci notturni e diurni.

Bresaola, Pizzoccheri di grano saraceno, formaggi Bitto e Valtellina Casera, mele IGP, vini a marchio DOCG sono solo alcuni dei prodotti che si possono gustare nei numerosi agriturismi, ristoranti e rifugi della Valtellina. La tradizione enogastronomica valtellinese è molto ricca e antica. Per chi è alla ricerca di un’esperienza gourmet, da provare il ristorante stellato Preséf alla Fiorida dove è anche possibile pernottare. Divertimento assicurato anche per i bambini: l’agriturismo apre le porte della propria fattoria per poter osservare da vicino mucche, maiali e caprette e mostrare al pubblico la lavorazione del formaggio. Da non perdere i trattamenti spa per grandi e piccini: oltre ai numerosi pacchetti benessere per gli adulti anche i più piccoli potranno concedersi con mamma e papà o gli amici dei fantastici bagnetti dolcetti da scegliere tra bagno al cioccolato, bagno latte e miele e altri ancora.