Tutti in fiera in Italia tra un TTG ed una BMT e tanto estero per stare sempre sul pezzo

89
|
|

Come si fa a dire che le fiere sono inutili, solo qualcuno votato al declino della propria Azienda può sostenere questa grossa stupidaggine… ed i fatti qui mi danno ragione visto gli ultimissimi, e tanti, passaggi di proprietà.

Basti pensare alla folla straripante delle fiere in generale anche estere per avere conferma di quanta dabbenaggine è insita in questo modo misero di dichiarare il vero e cioè che non ci sono neanche più i soldi per essere presenti ad una fiera di settore. Sono tutti stati spesi per quella megalomania passata che li portava ad investire esageratamente tra palazzi di vetro e magari anche per pavoneggiarsi proprio in qualche evento fieristico nei confronti del concorrente di turno.

Quale spazio più idoneo di una fiera di settore per capire veramente come sta la salute della nostra attività. E noi in questi momenti abbiamo bisogno proprio di sapere, di capire… Mai un periodo così confuso si è visto nella nostra storia. Non è più un mercato di offerta di destinazioni ma un mercato di compravendita di Aziende, più se ne acquistano più marchi spariscono, ne eravamo duecento ora siamo rimasti meno di una cinquantina… non se ne capiscono i motivi… o meglio si dice che queste aggregazioni favoriscono l’ingresso in Borsa… che da buon ragioniere posso confermare che si va in Borsa soltanto per cercare di fare i soldi che mancano, quelli che non si vedono subito ad una prima analisi di bilancio.

La stessa cosa per chi fa miseri prestiti obbligazionari per tamponare le peggiori situazioni che le banche non vogliono più finanziare… per aver fatto già vari prestiti.

Questi in fiera non si vedranno mai più non avendone più il tempo!

Angioletto de Negri