Successo per il Festival dei graffiti di Tahiti

10

La capitale di Tahiti, Papeete, ha ospitato dall’1 al 6 ottobre l’annuale festival dei graffiti ONO’U, seguito da un secondo appuntamento a Uturoa, sull’isola di Raiatea, dal 7 all’11 ottobre. L’evento ha dato vita ad alcune magnifiche opere d’arte conservate nel Museo della Street Art, oltre a 7 nuovi murales dislocati nelle strade di Papeete e 6 nel centro di Uturoa.

Il festival è nato da un’idea di Sarah Roopinia che ne ha inaugurato la prima edizione quattro anni fa a Papeete. Da allora, la capitale si è arricchita di circa 30 sorprendenti murales che colorano diverse zone della città.

Molti degli 80 artisti locali ed internazionali che hanno preso parte all’evento hanno affrontato il tema della natura all’interno dei propri lavori, dedicando attenzione al futuro del pianeta, minacciato dall’estinzione di diverse specie animali, dall’inquinamento dell’aria, delle acque e del terreno e dalla scarsità di cibo, soprattutto in alcune zone del mondo. Non a caso, una delle più grandi firme della scena dell’arte dei graffiti è di un esperto ambientale.

L’evento di quest’anno ha visto anche l’organizzazione di un interessante momento di incontro che ha coinvolto alcuni dei migliori street artist internazionali, un’occasione molto utile per discutere dell’arte urbana e dei suoi sviluppi in tutto il mondo. È stata inoltre promossa la realizzazione di alcune performance dal vivo e l’esibizione di alcune nuove opere d’arte di grande impatto.

Lo staff che si occupa dell’organizzazione dell’ ONO’U sta attualmente lavorando al lancio ufficiale di un nuovo tour guidato che si chiamerà «Papeete Street art». Il tour darà la possibilità a tutti i visitatori di scoprire Papeete in un modo totalmente diverso, attraverso una suggestiva passeggiata della durata di circa 2 ore e 30 minuti per le strade di Papeete. Il tour terminerà con una merenda ed una visita guidata al Museo della Street Art di Tahiti.

La prossima edizione dell’ONO’U sarà molto rilevante sia a livello locale che internazionale, anche perchè celebrerà il quinto anniversario della manifestazione.