Robintur Travel Group lancia il nuovo ‘Viaggiare da soci’

142

Un nuovo formato, più comodo da sfogliare, e una selezione di proposte per viaggiare da dicembre 2018 a maggio 2019. È in arrivo in questi giorni in tutta la rete di agenzie Robintur e Viaggi Coop il nuovo “Viaggiare da soci” Robintur, lo stampato con una tiratura di un milione di copie che presenta offerte e viaggi, in parte dedicati ai soli soci Coop, con una ricchissima selezione di proposte esclusive e vantaggiose dei migliori tour operator:.

Tra queste il mare caldo più vicino per una settimana di sole e relax, le isole da sogno dell’Oceano Indiano e dei Caraibi, le crociere nel Mediterraneo per visitare le mete artistiche e culturali durante la stagione invernale e per un primo assaggio di Grecia e Spagna all’inizio della stagione calda, un’ampia gamma di tour in Europa ma anche in paesi più lontani e da scoprire, una grande scelta di soggiorni improntati al benessere ed al wellness, fino al weekend a Bologna con pernottamento in hotel e visita a FICO Eataly World, il parco del cibo più gande del mondo.

Per agevolare la scelta, per la prima volta i pacchetti sono proposti con consigli per individuare “la vacanza che più ti assomiglia”, dal soggiorno di relax totale alle vacanze più attive e dinamiche. Oltre allaqualità delle proposte, il risparmio sul prezzo di acquisto, l’accumulo dei punti per i soci Coop e la riduzione delle spese sui diritti di agenzia, il “Viaggiare da soci” assicura molte tutele in più: ogni vacanza è protetta dalla polizza di assistenza sanitaria e furto o danno al bagaglio, dall’assicurazione contro l’eventuale annullamento del viaggio e dalla polizza che garantisce il rimborso del costo del viaggio o il rimpatrio in caso di eventuale insolvenza o fallimento dell’organizzatore del viaggio.

Così il direttore generale di Robintur Travel Group, Claudio Passuti: “Il turista è sempre più multicanale ed occorre intercettarlo con nuovi punti di contatto, non solo in agenzia. Il grande problema della distribuzione turistica fisica tradizionale oggi è proprio comprendere e affrontare adeguatamente questa sfida. Dunque, è sempre più importante capire dove e come possiamo entrare in relazione con chi vuol viaggiare, e quali risorse occorrono per ottenere i ritorni che ci prefiggiamo. Servono competenze nuove, che integrino quelle tradizionali del settore, ed è essenziale fare massa critica per poter competere in questo scenario inedito”.