Vito RiggioIl caos bagagli a Fiumicino è “inaccettabile” ed è necessario adottare “provvedimenti duri” contro la protesta selvaggia. Lo afferma il presidente dell’Enac, Vito Riggio, secondo cui “rovinare le vacanze agli italiani non ha niente a che fare con i principi del sindacalismo e non serve assolutamente a niente. A questo punto, nonostante gli sforzi meritevoli di Aeroporti di Roma e della direzione aeroportuale Enac di Fiumicino, che hanno messo in campo una task-force di supporto ai servizi di assistenza a terra, la situazione continua ad essere inaccettabile. Bisogna prendere provvedimenti duri a tutela dei passeggeri – aggiunge Riggio in una nota – sia da parte dell’Alitalia sia, per quanto di competenza, da parte dell’Enac cui è attribuito dal regolamento europeo la tutela sostanziale del diritto alla mobilità. Non può esistere un contratto la cui applicazione formale si risolva in un disservizio per persone che pagano per avere un servizio e in un danno all’immagine di Alitalia e dell’intero Paese”.