giornaledelturismo_primarete-ariaNel panorama dei network fa capolino una nuova operazione, che andrebbe a confermare i “rumors” delle ultime settimane: Aria Network entra in affiliazione commerciale con Primarete. Il pool di Ivano Zilio arriva così a superare le 300 adv e rafforza la sua presenza nel centro sud.

“Altre trattative sono in corso – dichiara il presidente di Primarete Ivano Zilio, che non nasconde la sua soddisfazione riguardo a questa operazione – è da due anni che Primarete ha messo in campo un piano di investimenti per creare un gruppo turistico, con al suo interno la divisione network, business travel, marketing, gruppi ed eventi, tecnologia, e prodotto”.

Ed in questa importante fase del piano di sviluppo di Primarete Network si inserisce il gruppo Aria, secondo un progetto condiviso dai due manager, Ivano Zilio e Francesco Iemmolo, amministratore unico di Aria, una società siciliana che conta oltre 100 adv diffuse capillarmente al centro-sud Italia ma anche nel resto del paese.

Il manager di Aria Network afferma: “L’importante partnership sottoscritta con Primarete è il frutto di una visione innovativa e lungimirante di fare networking. La condivisione di strategie nasce dalla nostra volontà di fare impresa insieme, seguendo una strada precisa nello sviluppo dell’affiliazione. Ci compenseremo molto: Primarete presiederà ancora di più il centro nord mentre Aria il centro sud”.

Zilio e Iemmolo hanno condiviso i punti cardine della strategia 2017 del gruppo Primarete, dando particolare risalto al posizionamento del gruppo nella distribuzione organizzata, alle innovazioni tecnologiche e allo sviluppo del network.

 “È risaputo che l’unione fa la forza – prosegue Iemmolo – e in questo caso l’unione ha reso ancora più forte il potere d’acquisto di Aria Network, permettendo alle agenzie affiliate a Primarete e di conseguenza a Blunet, di beneficiare di contratti commerciali ancora più vantaggiosi, con tariffe uniche sul mercato”.

Tutta la rete infatti ora potrà usufruire delle piattaforme tecnologiche innovative messe in campo dal gruppo, oltre ad una vasta programmazione in vuoto pieno ed eventi organizzati ad hoc dal network.

Iemmolo precisa che “Aria continuerà ad essere indipendente dal punto di vista dell’identità del brand e non cambieranno la sua mission e la sua filosofia”.

Conclude Zilio: “Il nostro innovativo modello  di network piace sempre di più: marketing territoriale, rapporto umano con gli agenti di viaggio e distribuzione organizzata sono i nostri punti di forza”.