Mar-RossoL’Egitto comincia a risalire la china? Sembrerebbe di sì e sarebbe anche ora, dopo tutte le vicissitudini passate. “Un vero boom a Capodanno e un più che lusinghiero +13,1%, registrato complessivamente a dicembre 2014 dagli arrivi italiani sul Mar Rosso, rispetto allo stesso mese dell’anno precedente: chiari segnali di una destinazione in netto recupero”. Inizia con quest’incremento a doppia cifra il comunicato odierno dell’Ente del Turismo Egiziano in Italia, che continua: “Dopo la revoca dello sconsiglio, la tendenza alla crescita del turismo egiziano è infatti palese. E non solo per quanto riguarda l’offerta balneare, tanto che tutti i tour operator sono concordi nel registrare una lieve ripresa anche dei flussi turistici verso le mete culturali del Paese: il segmento che più ha sofferto in questi anni e che ora è al centro degli sforzi promozionali dell’Ente del Turismo nazionale. Gli investimenti – conclude il comunicato – sono infatti oggi principalmente focalizzati proprio sulle aree dell’Alto Egitto, dove si trovano Luxor e Aswan, nonché sul rilancio degli itinerari crocieristici lungo il Nilo, come ben dimostra la nuova immagine del Paese riassunta nel claim ‘Egitto: Vivi la magia’”.