Wifi ZoneOrmai il 69,1% delle imprese ricettive in Italia offre al cliente la possibilità di connettersi al wi-fi nella propria struttura, dato che segna una sostanziale crescita dal 41,9% registrato nel 2007. Questo servizio è offerto, in maniera più diffusa, dalle imprese alberghiere (81,9%) ed in particolare dai 4 e 5 stelle, con quote, rispettivamente, del 95,8% e del 100%. Ancora in parte scoperto il comparto extralberghiero, dove il 55,7% di operatori offrono la connessione wi-fi alla clientela, il 60,1% nei campeggi. I dati, dell’Osservatorio nazionale del turismo-Unioncamere, sono pubblicati a cura di Isnart, l’Istituto nazionale di ricerche turistiche. Le imprese che offrono il servizio wi-fi ai turisti sono soprattutto quelle situate nelle città di interesse storico artistico (74,7%), nelle destinazioni balneari (74%) e lacuale (73,7%). Sud ed isole (68%) e Nord-Ovest (64,6%) le aree dove si segnala, tra gli imprenditori, la maggiore sensibilità verso il tema della tecnologia e del wi-fi nella struttura a servizio del turista. Prosegue, quindi, la corsa per raggiungere gli standard europei in termini di presenza di wi-fi gratuita negli esercizi ricettivi. “Certezze, obiettivi raggiunti – osserva Isnart – ma bisogna ancora pianificare qualche step per un’offerta ricettiva completa e di qualità. E al passo con i tempi”.