Brasile Expo Milano 2015Una rete sospesa è il simbolo del padiglione Brasile di Expo Milano 2015. Secondo il progetto dello Studio Arthur Casas, la rete rappresenta alla perfezione la varietà di tradizioni, paesaggi, culture e cibi che caratterizza il Paese. L’ambizioso obiettivo del progetto è quello di presentare in un unico spazio tutte le caratteristiche del Brasile, in un perfetto mix di tecnologia e sostenibilità ambientale. La grande rete sospesa, su cui è possibile camminare, è dotata di sensori che captano i movimenti dei visitatori che attivano un sistema di suoni e illuminazione. Sarà un’opportunità per i visitatori di prendere metaforicamente parte all’intreccio culturale del Paese. Risalendo le sue trame dal giardino, si sperimenta il percorso interattivo per un’esperienza multisensoriale di colori, suoni e luci che cambiano in base al peso e ai movimenti dei visitatori. Nella parte interna del padiglione, racchiusa in una struttura in sughero 100% rinnovabile e riciclabile, si può scoprire tutto in merito al tema portante che contraddistingue la presenza del Brasile a Expo: ‘Feeding the world using solutions’. In questa parte del padiglione il visitatore può comprendere l’evoluzione dell’agricoltura brasiliana, che vede come obiettivo primario quello di contribuire allo sviluppo ed alla crescita del benessere della collettività. Il futuro per il Brasile vuole essere all’insegna dell’uguaglianza e del diritto al cibo attraverso la collaborazione e la valorizzazione delle diversità ambientali e culturali. L’area esterna del padiglione accoglie l’alveo di un fiume costeggiato dalla lussureggiante vegetazione tropicale, dove i visitatori possono ammirare le colture indigene di fiori e frutti e lasciarsi trasportare dall’atmosfera tipica della natura brasiliana. Il Brasile è tra i leader mondiali nella produzione di alimenti e nel settore dell’allevamento di bestiame grazie alle incredibili qualità del territorio, climatiche e biologiche. La terra, il sole e l’acqua del Brasile hanno permesso un capillare sviluppo dell’innovazione tecnologica applicata principalmente all’agricoltura. L’intero padiglione del Brasile a Expo Milano 2015 è green e il 68% del totale del materiale impiegato nella costruzione è proveniente da fonti riciclate, superando ampiamente il requisito del 50% minimo richiesto per la partecipazione a Expo. L’area all’aperto è caratterizzata dalla presenza del legno proveniente da foreste certificate. “Siamo orgogliosi di essere presenti a questo importante evento che ci permette di mostrare a un ampio pubblico l’incredibile varietà di paesaggi, tradizioni, cibi e culture che rendono così speciale il Brasile – ha commentato Vicente Neto, presidente di Embratur – Ufficio Brasiliano del Turismo – Ci auguriamo che la nostra partecipazione a Expo susciti emozioni tali da creare nei visitatori la voglia di sperimentare il Brasile”.