La Giunta regionale del Lazio presieduta da Renata Polverini ha approvato la delibera che riguarda il Piano turistico annuale 2011. Su proposta dell’assessore al Turismo Stefano Zappalà ed in linea con gli obiettivi del Piano triennale 2011/2013 sono stati sbloccati per il primo semestre di quest’anno oltre 6,7 degli 11 milioni di euro disponibili. In totale però sono 21,4 i milioni totali previsti per il 2011, già in parte impegnati in precedenti progetti pluriennali. I fondi serviranno a sostenere azioni di promozione, manifestazioni storiche, artistiche e popolari per ammodernare le Pmi turistiche, riqualificare spiagge libere attrezzate, potenziare il patrimonio termale, finanziare campagne di comunicazione, realizzare il Portale del Turismo e del Made in Lazio. Inoltre, la Regione Lazio finanzierà studi, ricerche ed attività di monitoraggio sui flussi turistici e sulle caratteristiche della domanda; valutazioni di tendenze e fabbisogni e l’organizzazione e la gestione della Banca dati sulla ricettività del Lazio. “Finanzieremo con 2,5 milioni – ha spiegato
Zappalà – azioni di promozione per far conoscere nuovi segmenti turistici come l’ecoturismo, il turismo sportivo sia montano che balneare ma anche quello per la salute ed il benessere, quello congressuale, culturale ed enogastronomico, oltre al turismo religioso. In particolare sosterremo mostre, fiere e feste patronali di particolare interesse”. Ecco, nel dettaglio, come saranno ripartiti dalla Regione i 6,7 milioni disponibili da subito: 1,1 milioni per le manifestazioni storiche, artistiche, popolari e religiose; 1,7 per l’accesso al credito delle Pmi, l’ammodernamento delle infrastrutture ed il potenziamento delle strutture ricettive a basso costo. Per i servizi benessere termali sono disponibili circa 2 milioni, mentre 300.000 euro andranno per l’organizzazione e la partecipazione alle fiere in Italia ed all’estero; 250.000 euro sono pronti per la realizzazione di educational tour nel Lazio per giornalisti e tour operator stranieri. Ci sono inoltre 400.000 euro per una campagna pubblicitaria nazionale ed internazionale attraverso tv, radio, video, cartelloni, manifesti e mezzi di trasporto (aeroporti, stazioni ferroviarie e metro, linee aeree, navi, bus, tram).